Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree
Magliozzi Programma
Nuova Area




Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 08/05 al 30/05 Golfo di Gaeta: Appuntamenti Nati per Leggere nel Maggio dei Libri
letture: 2563
dal 18/05 al 20/08 Minturno: "Ciak, Si Scatta!" il concorso fotografico a tema cinematografico di Visioni Corte Film Festival
letture: 662
24/05 Campania: L'arte della pizza...
letture: 215
dal 25/05 al 28/05 Napoli: La Stazione Zoologia Anton Dohrn a "Futuro Remoto - CONNESSIONI - XXXI Edizione"
letture: 126
26/05 Gaeta: Quale futuro per Gaeta?
letture: 511
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.483
visitatori:277
utenti:9
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
martedì
23
maggio
Compleanno di:
sex giope
sex Vegetus
nel 1430: A Compiegne in Francia, Giovanna d'Arco viene catturata e venduta agli inglesi.
nel 1981: Viene messo in orbita il satellite per telecomunicazioni Intelsat V.
dw

Home » News » Latina » Formia » L'ispettore Mc Intosh e la mis...
domenica 25 dicembre 2016
L'ispettore Mc Intosh e la misteriosa storia del coniglio di Natale
letture: 625
L'ispettore Mc Intosh e la misteriosa storia del coniglio di Natale
L'ispettore Mc Intosh e la misteriosa storia del coniglio di Natale
Formia: Un urlo acuto e prolungato ruppe il silenzio di quella mattina di Natale a Formia. Erano le otto del mattino e i formiani ancora si intrattenevano a dormire dopo l'abbuffata dei cenoni natalizi. L'urlo, simile a quello che si lancia alla visione di un cadavere, proveniva dall'ala destra del secondo piano del Comune di Formia. L'addetto stampa, al lavoro anche la domenica di Natale, intento a controllare la rassegna stampa mattutina, non riusciva a credere ai suoi occhi:

- Aaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhh

Il primo ad accorrere a quello che sembrava il rinvenimento di un cadavere fu il solerte autista del sindaco:

- Ma insomma, si può sapere che succede?

L'addetto stampa, con due mani sul viso e l'altra a indicare il monitor di un computer poco distante, disse:

- Eccolo!

- Eccolo cosa?

- E ora chi glielo dice al sindaco e ai consiglieri comunali?

- Gli dice cosa? Parla!

- Leggi tu stesso. Leggi quello che c'è scritto su quel computer.

Il solerte autista del sindaco si avvicinò al computer e lesse ad alta voce:

- Allora ..... "Formia ha un nuovo Piano del Traffico. Lo ha deciso il coniglio comunale". Caspita!!!! E mo' chi cazzo è 'sto coniglio comunale che si permette di decidere per il sindaco, il presidente del consiglio comunale e tutti i consiglieri comunali?

- Visto? Visto che è grave?

- E' grave sì. Che facciamo, chiamiamo il sindaco?

- Non so ... è la mattina di Natale. Pare brutto.

- Pare brutto? Ma come, a Formia abbiamo un coniglio comunale che se ne va in giro a decidere per conto nostro, e a te pare brutto? Qui c'è un coniglio comunale che va in giro a dettare legge, e noi non facciamo niente?

- Non so ... forse dovremo chiamare prima le Forze dell'Ordine, che ne dici?

- Ma quale Forze dell'Ordine .... Chiamiamo prima il segretario generale, e vediamo che dice.

Il segretario generale arrivò in Comune dopo solo otto minuti. Aveva ancora le chele dell'astice che gli uscivano dalla bocca e il cappello di Babbo Natale che aveva usato per suggestionare la sua nipotina di 15 anni che ancora credeva a Babbo Natale. Fu l'addetto stampa a renderlo edotto della situazione:

- Segretario, c'è un non identificato coniglio comunale che ha deciso il nuovo Piano del Traffico. Pensavamo di allertare le Forze dell'Ordine. Lei che ne dice?

Il segretario generale si avvicinò al monitor del computer, lesse l'articolo che annunciava che il coniglio comunale aveva deciso il Piano del Traffico, si voltò verso i due impiegati e disse:

- Cioè, a Formia c'è un coniglio comunale che ha deciso il nuovo Piano del Traffico?

- Si.

- E voi pensate di allertare le Forze dell'Ordine?

- Sì.

- Ma siete pazzi o cosa?

- Perché?

- Ma quali Forze dell'Ordine? Qui bisogna allertare come minimo l'esercito. Ma come si permette questo coniglio di interferire sulle nostre questioni amministrative? Ma chi si crede di essere? Dobbiamo trovarlo subito!!!1!!1!!

Con fare determinato il segretario generale iniziò ad assegnare ai due impiegati i compiti che avrebbero dovuto svolgere da lì a poco:

- Allora, tu convoca immediatamente tutti gli assessori della Giunta Municipale entro mezz'ora, e tu vai subito a prendere il sindaco a casa e portalo qui. SUBITO!!!

Il segretario rilesse altre dieci volte l'articolo del coniglio comunale che aveva deciso il nuovo Piano del Traffico. Cercava qualche indizio, una traccia, un segno che l'avrebbe portato a capire dove stava nascosto il coniglio.

Nel frattempo il sindaco irruppe contrariato nell'ufficio, seguito dall'intera Giunta Municipale:

- Mi auguro che sia una cosa seria per giustificare il fatto che la mattina di Natale ci costringete a stare qui. Allora segretario, è morto qualcuno dell'UDC, che almeno andiamo a mangiare a scrocco al ristorante Chinappi?

- No.

- Hanno abolito la libertà di stampa?

- No.

- Peccato! Hanno liberalizzato il voto di scambio e i conflitti d'interesse?

- No.

- E allora cosa è successo di così importante da allertare tutta la Giunta Municipale alle nove del mattino di Natale?

- Ecco sindaco, legga qui.

Il sindaco si avvicinò al monitor del computer e iniziò a leggere ad alta voce:

- Cosmo Mitrano eletto sindaco dell'anno? Beh, è una bella botta .....

- No sindaco, più giù.

- Tre consiglieri del PD passano all'opposizione? Vabbuò, chiamate tre consiglieri di Forza Italia ed è tutto a posto.

- Ma no sindaco, più giù.

- Ah ecco .... allora .... "Formia ha un nuovo Piano del Traffico. Lo ha deciso il coniglio comunale".

Il sindaco tolse lo sguardo dal monitor del computer e guardò uno a uno tutti i suoi assessori. Rimase una decina di secondi in silenzio mentre dalla strada provenivano gli echi delle musiche degli zampognari insurrezionalisti che suonavano "Bella Ciao" e "l'Internazionale Comunista". A rompere il silenzio fu l'intrepido segretario generale:

- Sindaco, volevamo allertare le Forze dell'Ordine, ma poi abbiamo pensato che era meglio sentire prima lei.

- Le Forze dell'Ordine?

- Sì.

- Per un coniglio comunale che avrebbe deciso il Piano del Traffico?

- Sì.

- Ragazzi, ma che vi siete bevuti ieri sera? Tutta la Cantina Ciccariello?

- Sindaco ma ....

- Ma che stai a di', ma quale Forze dell'Ordine? Qui ci vuole l'ESERCITOOOOOOOO.

- E allora che facciamo?

- Primo: voglio un comunicato stampa di fuoco contro 'sto cazzo di coniglio comunale, sicuramente ingaggiato e armato da quelli dell'UDC. E' sicuramente uno di loro. Secondo: chiamatemi subito il Prefetto e chiedete rinforzi. Terzo: chiamatemi subito il capogruppo di SEL.

- Il capogruppo di SEL?

- Sì, sono un po' giù e ho bisogno di rivalutare il mio ego. Mi basta solo vederli quelli di SEL per aumentare la mia autostima. E chiamatemi anche tre o quattro giovini democratici, che mia moglie vuole un nuovo centrotavola per Natale. I giovini democratici sono bellini, piccolini, non sporcano, e poi il centrotavola con i ragazzi dell'esercito di Silvio non gli piace più. Allora, addetto stampa, prendi carta e penna e scrivi.

- Pronto, detta pure.

- Il nostro Santo Natale è stato turbato da un fatto gravissimo che il sindaco e la sua maggioranza cercheranno di risolvere quanto prima. La città è ostaggio di un coniglio comunale che semina terrore e addirittura si arroga il diritto di decidere il nostro Piano del Traffico. Ma noi non arretreremo di un millimetro - afferma il sindaco - e io e la mia maggioranza respingiamo al mittente le accuse dell'UDC di voler dare i contributi alle associazioni culturali per cercare il coniglio comunale.

- Sindaco, ma veramente ancora non abbiamo dato incarico a nessuna associazione culturale per trovare il coniglio.

- Ah no, e chi aspettate? Devo fare tutto io qua dentro? Dai chiama il collettivo bertoltbrect, chiama Sparagna e l'associazione Libriamo e facciamo un grande evento culturale. Poi promettete tre o quattro parchi pubblici per i bambini, giusto per distogliere un po' l'attenzione, e per ultimo convocate la stampa. Voglio fare una grande conferenza stampa. Autista, vai personalmente a prendere a uno a uno tutti i corrispondenti della carta stampata e portali qui. Ecco l'elenco degli invitati.

- Allora ... Latina Oggi, il Messaggero, il Tempo ......

- Autista, ma tu sai anche leggere?

- Certo sindaco.

- E mo' me lo dici? E com'è che non ti hanno ancora fatto dirigente alla Cultura'? Segretario, mi ricordi domani mattina di nominare il mio autista Assessore alla Cultura. Caspita, tenevo uno che sa leggere e scrivere nel mio staff e non me ne ero mai accorto. E qualcuno chiami anche il Cerimoniere, che in questi momenti così drammatici ho bisogno del mio staff al completo.

- Sindaco, ma il Cerimoniere non c'è più, non ricorda? Lo avete licenziato.

- Uffa, un sindaco senza Cerimoniere. Un sindaco a Natale senza Cerimoniere non si può vede'. Segretario, per cortesia, domani promuova un concorso per Cerimoniere che non riesco a farne a meno... Pensate, mi accusano pure di sprecare soldi .... a me che è quasi due anni che sto senza Cerimoniere. E ora chiamate il Presidente del Consiglio Comunale, che quello quando viene a sapere che qualcuno ha approvato il Piano del Traffico al posto suo, chi lo sente. Segretario?

- Sì?

- Mi chiami il Presidente del Consiglio Comunale al telefono e me lo passi.

- Subito.

- Pronto, Presidente?

- Sì?
- Sono il sindaco. Un coniglio sta destabilizzando le istituzioni cittadine.

- Le pecore sono pronte a essere tosate.

- Ma che stai a di'? Sandro, non sto parlando in codice.

- Sindaco, la pioggia batte sempre sui tetti.

- Uffa .... Questo parla sempre in codice. Ha una paura fottuta delle intercettazioni. Come devo fare? Segretario, a questo punto non c'è che una soluzione al nostro caso. Chiamate subito l'ispettore Mc Intosh?

- L'ispettore Mc Intosh? Sindaco, ma siete sicuro?

- Sì, voglio l'ispettore Mc Intosh .... Chiamatelo e fatelo venire qui ....

A quell'ora l'ispettore Mc Intosh, della squadra omicidi di Drive Away Chicken, era in pre-coma etilico in un bar di periferia. Dopo l'ennesima lite con la moglie aveva trascorso la notte della vigilia di Natale a vagare per i bar della città a bere whisky. La moglie, la signora Barbara Smith, era particolarmente incazzata con l'ispettore. Come LA Boldrini o LA Santanchè, anche la signora Smith era chiamata LA Smith. E anche l'ispettore Mc Intosh chiamava sua moglie "LA Smith". E così la Smith oggi, la Smitt domani, la Smitt tutti i giorni, la moglie di Mc Inotsh aveva deciso di smetterla.

Quando il segretario del Comune di Formia lo chiamò a telefono, l'ispettore Mc Intosh ci mise più di qualche minuto a realizzare che quello era uno squillo del telefono:

- Pronto, ispettore Mc Intosh, della squadra omicidi di Drive Away Chicken, chi parla?

- Ispettore, buongiorno e Buon Natale. Sono il segretario generale del Comune di Formia.

- Chi, quello dei copia e incolla?

- Sì, esatto, sono io. Dovrebbe venire subito in Comune perché qui è successo un fatto clamoroso, e solo lei può aiutarci a risolvere il caso.

L'ispettore Mc Intosh stette in silenzio per qualche secondo. Si accese una sigaretta. Dalla vetrata del bar vedeva la neve cadere copiosa e pensava alla moglie e le due figlie che scartavano i regali di Natale sotto l'albero. Era molto raffreddato, ma pensò che forse quel caso lo avrebbe aiutato a riprendersi e a dimenticare il litigio con la signora Smith, anzi con LA Smitt.

- Arrivo subito - rispose. - Il tempo di ricompormi e arrivo.

L'ispettore Mc Inotsh andò in bagno, si sciacquò la faccia, si asciugò con molta cura e uscì in strada. La sua Fiat Duna del 1982 partì al primo colpo. Non succedeva dal 1983 che la sua Bat Mobile partisse così presto. La strada innevata faceva da sfondo a una città che indugiava a svegliarsi, ma lui era abituato a lavorare di notte, quando la città dorme ancora, quando il crimine la fa da padrone.

Durante il tragitto con la sua automobile dal chiosco bar di piazza Vittoria al Comune di Formia, l'ispettore Mc Intosh si accorse che puzzava come una capra e che aveva un alito da fogna che avrebbe ucciso tre giovini democratici a un chilometro di distanza. Fuori al Comune c'era un capannello di giornalisti pronti per la conferenza stampa:

- Maledetti giornalisti - penso tra sé e sé - Una massa di nullafacenti, luridi, buoni solo a intralciare le indagini. Ma ora li sistemo io.

- Ispettore Mecchintosh, ispettore Mecchintosh, ci dica a che punto sono le indagini? Ispettore Mecchintosh, riuscirete a chiudere il caso in giornata?

- Massa di ignoranti, non sapete manco scrivere Mc Intosh. Toglietevi dalle palle, nullafacenti.

- Ma noi non stiamo scrivendo, stiamo parlando.

- Siete ignoranti lo stesso.

Mentre saliva le scale del Comune con lo stuolo di giornalisti al seguito, l'ispettore Mc Intosh ripensò a quando la stampa locale lo crocifisse dopo aver clamorosamente toppato sul caso dell'omicidio della vedova Mc Allister. Accusare il marito non fu proprio una delle migliori intuizioni della sua vita.

Appena entrato nella stanza del sindaco, l'ispettore Mc Intosh intruppò in un attaccapanni di cristallo, rompendolo. Ma il sindaco minimizzò la cosa:

- Chiamate subito la dottoressa Marionetta, e ditele di venire subito qui. Mi si è rotto l'attaccapanni e fino a quando non ne compro uno nuovo la nomino mia attaccapanni di fiducia. Almeno serve a qualcosa ....

L'ispettore Mc Intosh iniziò a guardarsi attorno. Con fare circospetto cercava i primi indizi per quell'inaspettato caso di Natale. Rimase in piedi davanti a tutti e si accese una sigaretta. Amava accendersi le sigarette per riflettere. Lo aiutavano a concentrarsi. Ma d'un tratto l'assessore alla Legalità sbottò come non mai:

- Ispettore Mc Intosh, in qualità di assessore alla Legalità le ordino di buttare la sigaretta. Qui dentro è vietato fumare. E io non faccio sconti a nessuno!!!

Dopo tre anni e mezzo di assessorato, quello era il primo caso di legalità che l'assessore era riuscito ad affrontare. L'intervento fu sottolineato da uno scrosciante applauso degli astanti.

- Bravo assessore - disse il sindaco molto compiaciuto. - Hai visto? A te non sfugge niente. A te non sfugge mai niente. Sei il miglior assessore alla Legalità di tutta la nazione. Sei un segugio.

Anche l'assessore alle Pari Opportunità intervenne con cipiglio:

- Sindaco/a, mi meraviglio di lei. Non si dice assessore, ma assessore/a.

In tempo reale arrivò tramite la posta elettronica certificata del Comune di Formia una nota dalla Presidenza della Camera dei Deputati che elogiava il cipiglio dell'assessore/a alle Pari Opportunità e riconosceva un contributo immediato di ventimila euro all'Associazione per la Toponomastica Femminile.

- Oooooèèèèèèèè, e mo' mi avete scocciato. Mi avete chiamato per risolvere il caso? Bene, qualcuno mi illustri subito di che si tratta. Io non ho tempo da perdere, fuori da qui ci sono decine di delinquenti che sguazzano nel crimine.

- Si calmi ispettore Mc Intosh - disse il Capo di Gabinetto - i delinquenti sono tutti qua dentro. Fuori c'è solo brava gente. Stia tranquillo.

- Lei è?

- Sono il Capo di Gabinetto.

- Non vedo né la catena né il pulsante.

- Catena? Pulsante? Ma cosa dice?

- Niente, come non detto. E mi dica Capo Gabinetto, lei dov'era all'ora del delitto?

- Ma non c'è stato alcun delitto ....

- Non c'è stato alcun delitto? Ma io sono della squadra omicidi, mica pizza e fichi.

- Non c'è stato alcun omicidio, ma c'è stato un attentato - rispose l'attaccapanni. Per premiare la tempestività d'azione, il sindaco nominò subito l'attaccapanni Presidente della Commissione Sanità.

- Ok ... qualcuno mi ragguagli.

- Stiamo dando la caccia a un coniglio.

- mmmmhhhhhh .... mi intriga .... la caccia al coniglio .... il caso del coniglio alla cacciatora?

Nessuno rise alla battuta dell'ispettore Mc Intosh.

- Ragazzi, a umorismo stiamo a zero, vero? E cosa avrebbe combinato questo coniglio? Quale crimine avrebbe commesso?

Dopo due ore l'ispettore Mc Intosh uscì dal palazzo comunale. Era ora di pranzo. La moglie non lo aveva chiamato per invitarlo a casa, e per lui, dopo settantadue ore senza dormire, si prospettava un'altra giornata a zonzo per la città in attesa del 2 gennaio, ovvero il giorno dell'apertura della tenda per i clochard. La neve aveva smesso di cadere copiosa e le famiglie erano in giro per gli aperitivi prima di pranzo. Era un po' triste, ma anche appagato per aver brillantemente risolto il caso del coniglio comunale di Formia. Niente Forze dell'Ordine, niente Esercito, niente atto di forza, ma semplicemente carote. L'ispettore Mc Intosh sapeva che i conigli erano ghiotti di carote, e allora ordinò a tutti gli amministratori comunali di Formia di acquistare quante più carote possibili e usarle come esche. Elementary, avrebbe detto il suo omologo Sherlock Holmes.

Puzzava come una capra, aveva un alito di fogna che avrebbe ucciso tre giovini piddini a un chilometro di distanza, aveva il viso totalmente tumefatto dalla stanchezza, ma un paio di ragazze lo riconobbero immediatamente:

- Ispettore Mc Intosh, ispettore Mc Intosh, è lei, vero?

- Certo ragazze, cosa volete?

- Vogliamo fare un selfie con lei, se non le arreca disturbo.

L'ispettore Mc Intosh immaginò che la notizia della soluzione del caso del coniglio di Natale fosse già di dominio pubblico, e con estrema soddisfazione acconsentì. Si aggiustò i capelli e la giacca alla buono e meglio, si mise tra le due ragazze e sorrise al momento dello scatto:

- Grazie ispettore Mc Intosh, con questa foto facciamo schiattare tutte le nostre amiche. Non è facile incontrare un ispettore che accusa il marito della morte della vedova Mc Allister ..... lei è un mito ..... manco Lercio arriverebbe a tanto!!!!! ahahahahah ....

L'ispettore ci aveva fatto il callo. Si accese una sigaretta e continuò ad osservare le famiglie felici e ridenti che riempivano la piazza. Fece un gran tiro alla sigaretta e buttò fuori tutto il fiato che aveva. Dopo tre secondi, a un chilometro di distanza, invece che tre giovini piddini, morirono tre vecchi pensionati.

- Mai 'na gioia - pensò l'ispettore Mc Intosh.

Delio Fantasia
fonte: FormiaLibera.iT   di: Formia Libera


Formia: A pensare male si fa peccato però spesso ci si azzecca
letture: 132
22 maggio 2017 di PRC Formia
Formia: Lo spettacolo continua
letture: 173
22 maggio 2017 di killroy
Formia: A chi tocca farlo? Certamente, come al solito, il comune si scaricherà su Acqualatina e viceversa.
letture: 169
22 maggio 2017 di Nino38
Formia: "Alla ricerca della luce"
letture: 446
21 maggio 2017 di computer
Formia: Appello ai comunisti e alle comuniste di Formia (13)
letture: 726
18 maggio 2017 di PRC Formia
Comitato Spontaneo di lotta contro Acqualatina di FormiaFormia: Che fine fanno i soldi delle nostre bollette?
letture: 670
16 maggio 2017 di Comitato Spontaneo Lotta Contro Acqualatina (Formia)
Formia: A Gaetano Quercia non possiamo dargli torto (7)
letture: 1160
15 maggio 2017 di Nino38
Formia: La nostra solidarietà ai ragazzi Extravaganti di Formia (2)
letture: 897
11 maggio 2017 di PRC Formia
Formia: Sud, un mondo che va rispettato di Carmen Moscariello Osservare la polvere (2)
letture: 1013
09 maggio 2017 di computer
Formia: Il policlinico del golfo tra mito e realtà
letture: 646
08 maggio 2017 di PRC Formia








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Pater Patriae
Pater Patriae (6)
letture: 1366
23 aprile 2017
Agnelli, abbacchi e il pranzo di Pasqua .... alla formiana
Agnelli, abbacchi e il pranzo di Pasqua .... alla formiana (1)
letture: 1117
16 aprile 2017
Ecco perché faranno di tutto per cercare di rimanere
Ecco perché faranno di tutto per cercare di rimanere (1)
letture: 1027
09 aprile 2017
Secondo me ci ripensa .....
Secondo me ci ripensa ..... (2)
letture: 1538
02 aprile 2017
In questo stagno voi ci vivrete per sempre!
In questo stagno voi ci vivrete per sempre!
letture: 820
26 marzo 2017
tallerini bartolomeo
Sindaco e assessore indagati per voto di scambio (3)
letture: 1245
25 marzo 2017
Lettere false, corvi e veleni: una spy story alla formiana
Lettere false, corvi e veleni: una spy story alla formiana
letture: 1158
19 marzo 2017
Elezioni comunali 2018, Forza Italia e PD candidano Simeone e Zangrillo
Elezioni comunali 2018, Forza Italia e PD candidano Simeone e Zangrillo (6)
letture: 1092
12 marzo 2017
Verdini
Formia, Verdini e l'appalto da 14,4 milioni di euro
letture: 1136
05 marzo 2017
Katia Bidognetti resta in carcere. Ecco gli ampi stralci delle intercettazioni della DIA di Napoli e dell'ordinanza di custodia cautelare
Bidognetti resta in carcere. Ecco gli stralci delle intercettazioni e dell'ordinanza d'arresto
letture: 1292
26 febbraio 2017