Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 15/07 al 07/10 Gaeta: Passioni e Camminanti.... l'estate nei borghi delle città del Golfo e delle Isole Ponziane
letture: 8307
dal 21/07 al 31/12 Gaeta: Bonus Asilo Nido INPS: al via le domande... ecco le istruzioni tecniche
letture: 6668
dal 22/07 al 09/10 Gaeta: Renato Barisani, sperimentatore nel tempo... in Mostra
letture: 7063
dal 01/09 al 31/12 Gaeta: Mettiamoci in gioco!
letture: 1516
dal 13/09 al 06/10 Golfo di Gaeta: Comincia il nuovo anno del Laboratorio "Il Respiro dei Sogni"
letture: 1441
dal 15/09 al 17/12 Formia: XVIII corso di fotografia digitale
letture: 3474
dal 22/09 al 25/09 Fondi: "Fonderie delle Arti - Signor Keuner"
letture: 2644
dal 29/09 al 30/09 Itri: "GIUDITTA, ovvero le quattro stazioni di una guerra"
letture: 378
dal 30/09 al 02/12 Golfo di Gaeta: Dal 30 settembre il Concorso Teatrale Deviazioni Recitative
letture: 386
30/09 Gaeta: La responsabilità politica nella gestione di Acqualatina
letture: 427
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.504
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
lunedì
25
settembre
S. Nicolao de Flue
Compleanno di:
sex agians
sex alpino
sex benedetta
sex dimilleagost...
sex modosadi
sex robertaspine...
nel 1493: Cristoforo Colombo salpa dalla Spagna con 17 navi, per il suo secondo viaggio a Ovest.
nel 1998: Viene presentato un farmaco in grado di battere il virus dell'influenza, si chiama "GS4104".
nel 1998: Andrea Gaudenzi batte Gambili 6-2, 0-6, 7-6, 7-6 e dà all'Italia il primo punto nella semifinale di Coppa Davis negli USA. Gli Azzurri si imporranno 3-0 e sfideranno la Svezia in finale.
dw

Home » News » Latina » Castelforte » Il programma di CASTELFORTE FU...
venerdì 13 maggio 2016
Il programma di CASTELFORTE FUTURA con GIANCARLO CARDILLO
letture: 1045
Castelforte: Comune di CASTELFORTE -Elezioni Amministrative 5 giugno 2016
Programma amministrativo della lista "CASTELFORTE FUTURA"


I. DI NUOVO, C'É UN'ALTRA IDEA DI FUTURO!
Riconquistare il futuro, a partire dall'attenzione al CITTADINO, inteso come assoluto protagonista della vita non solo sociale, ma anche amministrativa del Comune.
Siamo convinti infatti che gli anni che ci attendono richiedano uno slancio collettivo: la parola Futuro si scrive tutti Insieme!
Energie e genialità finora silenziose devono essere liberate per il miglioramento della difficile situazione che stiamo vivendo. Un tempo che richiede che molte più persone riscoprano l'importanza dello spazio pubblico e della buona politica, che è una tra le più alte e difficili forme di servizio per gli altri, volto alla ricerca del bene comune.
L'amministrazione locale può, anzi deve fare la sua parte per promuovere percorsi di crescita sostenibile, dare risposte ai bisogni e garantire servizi non solo nei limiti delle competenze assegnate dalla legge, ma anche facendo rete con le varie realtà del lavoro, dell'istruzione, del volontariato, della cultura, della difesa e promozione del territorio. Riusciremo a disegnare Insieme nuovi e più concreti scenari di speranza.
Ecco perché "CASTELFORTE FUTURA"
Perché crediamo che l'unica via d'accesso ad un FUTURO di prosperità economica e sociale possa essere trovata unendo le migliori forze che provengono dalle varie realtà del territorio e dalla società civile con quelle dell'amministrazione, attraverso percorsi condivisi di crescita, per garantire migliori servizi ai cittadini e nuove scelte strategiche per il nostro Paese.
Ripartiremo, con la COERENZA di sempre, dai progetti che hanno caratterizzato la precedente esperienza elettorale della coalizione "Insieme per Castelforte", adeguandoli al contesto attuale ed arricchendoli di nuovi spunti, nuove idee capaci di trainare il Paese verso un FUTURO MIGLIORE!
Tuttavia nulla può essere realizzato se non abbattiamo i vecchi "muri" del clientelismo, dell'affarismo, dell'illegalità latente, della paura di impegnarsi a difesa delle proprie idee.
COERENZA, PARTECIPAZIONE, TRASPARENZA, MERITO e LEGALITA' saranno, per questi motivi, i principi ispiratori del nostro progetto politico-amministrativo, ma dovranno divenire anche i leitmotiv della storia personale dei singoli cittadini affinché si possa abbracciare davvero il cambiamento!
"Dalla promessa del cambiamento alla concretezza dei risultati"

Non troverete una sezione singola dedicata al lavoro. Non stupitevi, è una scelta, un metodo di lavoro e di governo.
Siamo infatti fermamente convinti che il dramma del LAVORO, soprattutto giovanile, che attanaglia Castelforte può essere affrontato solo ed esclusivamente mediante un approccio collettivo - TUTTI INSIEME - e sinergico - coinvolgendo i diversi ambiti- alle cause della disoccupazione.
Lasciamo, dunque, da parte gli interessi particolari e perseguiamo TUTTI INSIEME il benessere collettivo che può creare- mediante interventi mirati in settori strategici quali il turismo, la cultura, l'edilizia ed il sociale, occupazione stabile e duratura e quindi benessere per la collettività.
Ecco le nostre, semplici, ricette per il FUTURO.

II. DI NUOVO, C'É LA TRASPARENZA E LA PARTECIPAZIONE
Governare con al centro del programma amministrativo alcuni valori e principi cardine, tra questi la trasparenza e partecipazione che CASTELFORTE FUTURA intende perseguire - in tutto il percorso amministrativo - per poter rendere la CITTÁ INCLUSIVA.
Tutti i cittadini saranno artefici e partecipi, in concreto, delle scelte di governo della città, non solo a mezzo di strumenti formali, ma in particolar modo attraverso l'intervento diretto ed indiretto nella definizione dei piani di intervento comunali.
La valorizzazione delle forme di trasparenza e democrazia partecipativa verrà perseguita garantendo la massima attenzione e visibilità alle istanze che provengono dalla società civile. E ciò mediante:
o Costante aggiornamento del sito web comunale con pubblicazioni comunali specifiche e settoriali;
o In tema di appalti ed incarichi professionali, un'area dedicata nel sito web del Comune riporterà l'analitica degli incarichi affidati con specifica degli elementi contrattuali (compensi, oggetto, durata, etc.);
o Creazione di una APP "Castelforte ascolta" - scaricabile gratuitamente dalle piattaforme più diffuse - che permetta ai cittadini di inviare al Sindaco ed agli Amministratori segnalazioni dirette su disservizi e pratiche di mal governo, anche potenziando e integrandosi con il portale La fabbrica del cittadino di recente inserito nel sito comunale;
o Sportello virtuale on-line (tramite Facebook o altra piattaforma similare) in cui il Sindaco, gli Assessori e delegati preposti ai vari settori di competenza mensilmente illustreranno l'azione amministrativa e risponderanno ai quesiti dei cittadini ricevuti anche tramite l'APP.
o Indagini on-line semestrali per valutare la soddisfazione del cittadino sui servizi resi e sull'azione amministrativa ed istituzione di un Ufficio Qualità, incaricato di monitorare i risultati e tradurli in impulsi per l'Amministrazione.
o Incontri pubblici, a cadenza annuale, con i cittadini che saranno chiamati ad esprimere preventivamente la propria opinione su progetti ed interventi particolarmente rilevanti per il bilancio comunale.
o Pubblicazione sul sito internet del Comune dei redditi degli amministratori (dichiarazioni dei redditi, Buste paga, etc.) percepiti sia in relazione agli incarichi amministrativi svolti che alle attività di natura personale (comprese partecipazioni in società, attività commerciali, etc.).
o Redazione del "Bilancio sociale" del Comune, un documento di facile lettura per tutti i cittadini, che renda comprensibile i rapporti tra spese sostenute, opere realizzate e risultati raggiunti.

III. DI NUOVO C'E' L'EFFICIENZA AMMINISTRATIVA
Al di là dei fondamentali principi di trasparenza, Castelforte Futura crede nell'esigenza di un immediato ammodernamento della macchina amministrativa che persegua un duplice obiettivo:
 Venire incontro ai bisogni della collettività perseguendo i principi cardine di buona e imparziale amministrazione;
 Valorizzare le risorse umane interne del Comune dotandole degli strumenti utili a fornire risposte concrete al Cittadino.
Seguendo queste direttrici l'azione della coalizione di governo interverrà mediante:
o Investimenti immediati nell'informatizzazione della struttura comunale e nella formazione continua (corsi sulla digitalizzazione dei servizi, corsi di lingua per tutti gli operatori a contatto con turisti) del personale per rendere concreti gli obiettivi di trasparenza descritti;
o Organizzazione della macchina amministrativa comunale secondo un principio di valorizzazione delle professionalità esistenti, riducendo le consulenze esterne, in una logica che riconosca i meriti di ogni dipendente e che consenta a ciascuna persona di affrontare in maniera professionale i nuovi compiti assegnati nell'ambito delle politiche per una "Città Intelligente e trasparente"
o Digitalizzazione dei processi e servizi dell'Amministrazione Comunale affinché vengano ottimizzati i tempi ed i modi di espletamento delle pratiche amministrative.
o Politiche tese alla trasformazione a tempo pieno delle risorse part-time ed al superamento delle rigidità organizzative, per rendere gli uffici comunali più elastici rispetto alle esigenze della popolazione e degli utenti dei servizi comunali;
o Compatibilmente con le norme nazionali di contenimento della spesa pubblica, l'amministrazione comunale procederà anche ad una organica riqualificazione e rinnovamento dell'intera dotazione delle risorse umane, in coincidenza con i trascorsi e futuri pensionamenti;
o Contenimento della spesa corrente, eliminando gli sprechi e i costi inutili e non corrispondenti al valore del bene o servizi, senza pregiudizio per il livello delle prestazioni rese;
o Azioni dirette a ridurre la pressione fiscale nei confronti dei nostri concittadini, nell'ambito dei vincoli normativi e delle possibilità dell'Ente, avendo come principali destinatari le forme di imprenditoria giovanile e femminile, gli investimenti di valorizzazione del Centro Storico e dell'Area Termale.
o Azioni sinergiche con Comuni limitrofi (es. Consorzi intercomunali, Consorzi Turistici) per essere più competitivi nella fornitura e approvvigionamento di beni e servizi, nonché nell'offerta turistica.
o Interfaccia costante con l'Autorità nazionale anticorruzione e per la valutazione e la trasparenza delle pubbliche amministrazioni, anche di carattere preventivo (richiesta di pareri), per l'emanazione di bandi di gara in settori nevralgici (es. rifiuti; grossi lavori pubblici; etc.).


IV. DI NUOVO, C'É LA CITTA' VERDE ED INTELLIGENTE.
Il verde urbano rappresenta una grande opportunità per lo sviluppo sostenibile di Castelforte. La gestione di questo ecosistema che ha al centro i bisogni e i desideri degli abitanti richiede un nuovo approccio, integrato e virtuoso.
La nostra politica ambientale sarà incentrata sui seguenti punti:
 Perseguire l'obiettivo di un sempre migliore servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti anche attraverso la verifica della fattibilità di una gestione consorziata con i comuni vicini, il tutto, ferma restante la tutela dell'occupazione del settore e con la finalità di ridurre il costo a carico dei cittadini;
 Graduale passaggio alla tariffa puntuale che consentirà di premiare i cittadini più virtuosi - individuati tramite chip elettronici nei raccoglitori - con notevole risparmio economico e maggiore tutela dell'ambiente; i cittadini, infatti, pagheranno in base alla quantità di rifiuti non riciclabili effettivamente prodotta;
 Attenzione e impegno concreto - interagendo con i diversi livelli istituzionali (tavolo della trasparenza) - sulla questione della dismissione dell'area nucleare;
 Adozione di interventi mirati per la prevenzione di incendi boschivi ed adozione di un piano di protezione civile sfruttando le professionalità presenti nel progetto e in proficua collaborazione con le associazioni presenti sul territorio;
 Valorizzazione del territorio montano e collinare del Comune anche in collaborazione con gli Enti dedicati (Comunità Montana), attraverso progetti che permettano di realizzare forme di sviluppo economico sostenibile attraverso attività agro-silvo-pastorali e ludico-ricreative-terapeutiche;
 Realizzazione di adeguate infrastrutture pedonali e ciclabili e sperimentazione nella sede Termale di un servizio di Bike Sharing;
 Valorizzazione dei percorsi naturalistici esistenti mediante l'interazione con realtà associative del Territorio;
 Valorizzazione del fiume Garigliano, per renderlo un luogo vissuto sia dai cittadini che dai turisti, attuando un piano di valorizzazione dell'area e regolando le attività che si possono svolgere lungo il corso del Fiume (canoa, rafting, etc.)
La tutela dell'ambiente può inoltre trovare una risposta nelle ulteriori azioni riconducibili al concetto di "Smart City" (città intelligente), dove le tecnologie dell'informazione permettono una migliore gestione, volta al risparmio energetico, delle reti: elettriche, idriche, telefoniche, informatiche e sociali.
In questo senso ci attiveremo per:
 Ripristino e attivazione del servizio di video sorveglianza pubblica e Totem su aree/piazze più importati;
 Inserire formalmente il diritto al web nello Statuto Comunale e realizzare reti wi-fi pubbliche o in compartecipazione con i privati - nei Centri Storici di Castelforte e Suio, Suio Forma e zona termale;
 Creazione di una APP gratuita per la promozione del territorio, turismo, cultura e per accedere ai servizi comunali (come meglio specificato nella sezione dedicata al Turismo).
 Investimenti per l'efficienza energetica e l'utilizzo di energie rinnovabili (impianti fotovoltaici, illuminazione led) in tutti gli uffici, edifici pubblici e territorio comunale, che permettano attraverso sistemi intelligenti di monitorare la qualità del servizio e la quantità di risparmio.


V. DI NUOVO C'É LA CULTURA
Di Cultura si può vivere!
La precedente amministrazione non ha dato alcun peso a questo principio, abbandonando letteralmente a sé stesse le iniziative coraggiose provenienti dalla società civile.

Partendo da questo facile assunto, sarà compito dell'Amministrazione, favorire e collaborare costantemente con chi produce cultura - in primis gli Organismi Scolastici di ogni grado presenti sul territorio - promuovendo e garantendo la pluralità e il confronto culturale attraverso la formale istituzione, con delibera di consiglio comunale, di una Consulta che veda la presenza di tutte le associazioni presenti sul territorio.

A tal fine è fondamentale sia sostenere i gruppi culturali e le associazioni presenti sul territorio, sia confermare ed implementare le iniziative culturali già consolidate, che saranno inserite nella piattaforma annuale di programmazione degli eventi turistici.

In particolare le nostre proposte programmatiche, connesse inevitabilmente con le azioni dirette allo sviluppo del Turismo, possono essere così riassunte:

 Coordinamento di tutte le iniziative culturali dando, in particolare, impulso a quelle di programmazione concertata con le realtà associative, onde creare una offerta culturale estesa per tutto l'anno e quindi anche una mirata programmazione invernale;
 Realizzazione dell'auditorium comunale nel centro della città (ex Cinema), anche valutando il ricorso a strumenti di finanza innovativa.
 Potenziamento e informatizzazione della biblioteca comunale e creazione al suo interno di spazi di aggregazione giovanile e non;
 Individuazione di un'area all'interno della casa comunale per la creazione del "museo della Storia" che dia risalto agli eventi che hanno interessato il nostro territorio con particolare riferimento agli avvenimenti dell'ultimo conflitto mondiale anche attraverso la partecipazione delle associazioni;
 Organizzare una galleria d'arte permanente di scultura, fotografia e pittura, all'interno di un locale comunale non in uso, dove si potranno mettere in atto corsi ad hoc per i cittadini, anche in considerazione delle eccellenze castelfortesi presenti in questi campi che manifesteranno la disponibilità a trasmettere il sapere;
 Promozione del territorio e delle sue peculiarità attraverso percorsi ed eventi culturali mirati quali la enogastronomia e le tradizioni popolari;
 Pieno sostegno economico e organizzativo alle associazioni culturali, teatrali e ricreative presenti sul territorio che si sono contraddistinte nella realizzazione di progetti di immediato impatto pubblico.
 Ripristino, manutenzione e promozione di percorsi storico-naturalistici attraverso i luoghi della linea Gustav e degli altri scenari che sono stati teatro dell'ultimo conflitto mondiale;
 Incentivazione delle forme di diffusione e promozione all'esterno degli Eventi caratterizzanti la tradizione castelfortese, mediante l'utilizzo di canali istituzionali e di comunicazione.
 Incentivazione alla realizzazione di progetti di Cineforum estivi nei suggestivi luoghi dei centri storici di Castelforte e Suio, in convenzione con il cinema multisala presente sul territorio di Formia.

VI. DI NUOVO C'É LA CITTA' TURISTICA
La vocazione turistica di una città non nasce dal nulla, ma va costruita e coltivata nel tempo mediante azioni mirate - in sinergia con le realtà imprenditoriali e non - che l'Amministrazione deve porre in essere.
Ebbene, a Castelforte nulla si è fatto negli ultimi anni per individuare una regia di sistema capace di non rendere vane la strategica posizione geografica e le ampie risorse del Territorio. Ciò nonostante realtà analoghe per dimensioni, ma più "sfortunate" dal punto di vista geografico siano riuscite, grazie alla buona amministrazione, a costruirsi un interesse turistico notevole.
Noi partiremo da queste azioni nei primi 100 giorni di amministrazione:
 Creazione del logo "Suio Terme" e realizzazione di un sito web totalmente dedicato all'area termale;
 Prima riqualificazione dell'area termale attraverso interventi urgenti di ristrutturazione e manutenzione ordinaria delle aree comuni (marciapiedi/illuminazione/aree verdi) al fine di creare un contesto adeguato ad una località turistica e di attrarre investimenti esterni;
 Apertura info-point turistico in loco (Area del Parco Belvedere e Biblioteca Comunale) e on line;
 Avvio di una prima campagna di comunicazione e promozione nelle città e province limitrofe (Roma, Napoli, Caserta, Frosinone, Gaeta, Formia, etc.) delle risorse turistiche del territorio castelfortese, affidandosi a primarie società di marketing turistico ed agenti turistici (tour operator, portali web; etc);
 Realizzazione, in sinergia con le Associazioni del settore, di un primo calendario estivo (a partire dal mese di luglio 2016) di eventi culturali e teatrali da svolgersi presso il parco belvedere di Suio Terme e presso i Centro Storici di Castelforte e Suio;
 Navette gratuite comunali per gli spostamenti dalle strutture ricettive ai centri storici.
Successivamente nell'arco della legislatura ci adopereremo così:
 Creazione, senza oneri aggiuntivi per il bilancio comunale, di uno Sportello UNICO DEL TURISMO, dedicato sia agli utenti che ai cittadini/imprenditori interessati a trovare risposte concrete su incentivi, agevolazioni all'investimento nel settore. Questa Area sarà inoltre incaricata, collaborando necessariamente con le realtà associative del settore, di:
a) operare entro il 30 giugno 2017 una mappatura del Patrimonio Turistico-Storico -Culturale (Terme, Chiese, Percorsi della II Guerra, siti archeologici, sentieri montani);
b) aggiornare e presidiare le forme ed i contenuti, sui canali di comunicazione, della promozione dell'offerta turistica, anche mediante il sostegno di società specializzate;
c) di costruire un programma - annuale e concertato - delle manifestazioni turistiche e culturali.
 Realizzazione di una APP che consenta, mediante la comunicazione peer to peer, di fornire (attraverso dispositivi collocati sulle principali strade del paese) ai visitatori del Centro Storico e delle Terme informazioni sempre aggiornate di carattere storico, culturale e turistico sui diversi siti limitrofi;
 Azioni sinergiche (convenzioni; eventi promozionali; etc) con i comuni - limitrofi e non -nonché con le Associazioni di Italiani all'Estero per rendere più concreta la visibilità ed attrattività delle realtà turistiche locali;
 Messa in sicurezza di tutto il patrimonio artistico/storico e delle sorgenti naturali, al fine di renderli vere attrazioni turistiche, individuando nelle Associazioni impegnate sul territorio, possibili interlocutori a cui affidare la gestione dei siti all'esito di procedure trasparenti.
 Implementazione di un piano di sgravi fiscali nei primi 10 anni per l'apertura di nuove attività commerciali e/o ricettive nell'area termale e nei Centri Storici di Castelforte e Suio (B&B; agriturismi; etc) che implichino un effettivo incremento occupazionale;
 Incentivare la creazione di un'offerta ricettiva più sostenibile sia sotto il profilo urbanistico che economico agevolando le forme di B&B e Albergo diffuso.

VII. Di Nuovo c'è la Città dello Sport

Da sempre lo sport costituisce veicolo fondamentale per la salute, l'educazione e l'inclusione sociale essendo, spesso in contesti come Castelforte, l'unica occasione per uscire dal mero individualismo.
Troppo spesso a Castelforte la valorizzazione della pratica sportiva, in particolare il calcio, è stata rimessa alla disponibilità, in termini organizzativi ed economici, di singoli e generosi "volontari", chiamati a farsi carico delle inefficienze della pubblica amministrazione.
Castelforte Futura, facendo proprie le istanze virtuose di quanti fino ad oggi hanno lavorato per lo Sport a Castelforte, intende dare una svolta ed assicurare un diverso approccio che consenta ai cittadini di esprimere, nei diversi ambiti, le proprie prerogative ed alle Associazioni Sportive di operare in contesti organizzati.
Tutti i componenti della società devono in concreto avere accesso alle diverse pratiche sportive: occorrerà quindi tener conto delle esigenze specifiche - SPORT non vuol dire solo calcio - e della situazione dei gruppi anche meno organizzati, nonché del ruolo particolare che lo sport può avere per i giovani, per le persone con disabilità e per quanti provengono da contesti sfavoriti.
Intendiamo, in concreto, sostenere la pratica sportiva attraverso:
 Istituzione di una Consulta, attraverso una delibera di Consiglio Comunale delle Associazioni Sportive, organismo, presieduto dal delegato allo Sport, deputato a conciliare le diverse istanze provenienti dalla società civile, oltre che a stimolare/vigilare l'Amministrazione sugli interventi da adottare nell'ambito sportivo;
 Istituzione di uno specifico capitolo di spesa nel Bilancio Comunale dedicato al finanziamento delle "buone" pratiche sportive ed agli interventi di riqualificazione/conversione degli attuali impianti;
 Sostegno economico e organizzativo alle associazioni sportive dilettantistiche presenti sul territorio, mediante appositi bandi diretti a valorizzare le iniziative di maggiore impatto sotto il profilo sociale e sportivo;
 Riqualificazione in tempi rapidi dei campetti sportivi di San Rocco e Suio Terme, superando la colpevole inefficienza dell'ultima amministrazione incapace di offrire opere strutturalmente agibili. Successivo affidamento mediante apposito bando - in cui verranno valorizzati gli aspetti sociali e organizzativi - della gestione ad Associazioni Sportive, che garantiranno la pratica omogena di diversi sport quali Volley, Calcetto, Tennis, Basket e Pallamano;
 Individuare gli interventi atti ad adeguare i campi sportivi esistenti al fine di renderne, almeno uno, conforme alle regolamentazioni della FIGC.
 Individuazione di un percorso a Suio Terme per la realizzazione di una pista ciclabile
 Realizzazione di percorsi turistici a cavallo e per il trekking in montagna e di eventi sportivi di canottaggio/pesca sportiva sul Fiume Garigliano
 Incentivazione delle le forme di turismo sportivo (Suio può a tutti gli effetti diventare sede di ritiro per società dilettantistiche, di calcio ma non solo), mediante il già descritto adeguamento delle attuali strutture e delle infrastrutture.



VIII. DI NUOVO C'É IL RITORNO ALLA SCUOLA

Siamo convinti che la scuola sia il punto di partenza per dar modo ai piccoli e giovani cittadini di sviluppare i propri talenti; il nostro compito è quello di investire maggiormente nel loro futuro, far sì che siano loro i protagonisti attivi delle loro scelte.
Faremo in modo tale che ci sia una stretta connessione tra il sistema scolastico, il territorio ed il governo dello stesso; l'obiettivo è quello di incentivare i giovani cittadini a costruire il loro futuro sul territorio.
Gli obiettivi che ci prefissiamo sono:
 Innescare un proficuo interscambio di progettualità ed iniziative tra il sistema scolastico ed il territorio;
 Potenziamento scuole materne, miglioramento servizio mensa e verifica della possibilità di istituire un asilo nido.
 Corsi e stage formativi ad hoc per permettere le connessioni con il mondo del lavoro stante la presenza sul nostro territorio di realtà produttive e turistico-ricettive;
 Diffusione della cultura del merito mediante l'introduzione di premi annuali riservati agli alunni più meritevoli nei diversi ambiti scolastici;
 Collaborazione attiva con le famiglie nella programmazione di iniziative scolastiche ed extrascolastiche quali attività di dopo-scuola e attività ludiche;
 Partecipazione attiva a sostegno delle famiglie di alunni diversamente abili, mediante anche la progettazione ed incentivazione - attraverso Associazioni di volontariato - di interventi al di fuori dell'orario scolastico;
 Una particolare attenzione sarà rivolta all'edilizia scolastica, con una manutenzione costante e ristrutturazione degli edifici scolastici più fatiscenti.
 Adeguamento dell'informatizzazione all'interno di tutte le scuole del comprensorio comunale.

IX. C'É DI NUOVO IL SOCIALE

La città si nutre di tutti i suoi cittadini, in primis i più deboli e sfortunati, che costituiscono la sua essenza ed il cui benessere porta giovamento all'intera comunità.

Per questo il progetto politico-amministrativo di Castelforte Futura ambisce a costruire un welfare locale:

 Capace di diffondere il benessere tra le fasce più deboli ed economicamente svantaggiate della popolazione nello spirito della solidarietà;
 Orientato al pieno sostegno al terzo settore (associazioni; enti no profit), mediante il finanziamento - non a pioggia - di progetti e la messa a disposizione di strutture pubbliche (vedi biblioteca comunale) a enti e associazioni no profit che si impegnino nell'erogazione di servizi alle fasce più deboli, quali ad esempio servizi di assistenza gratuita nel recupero dei ritardi scolastici.
 Propensione alla continua ricerca di condizioni che favoriscano il raggiungimento della massima autonomia individuale possibile dei Soggetti svantaggiati.

Siamo infatti convinti che non si può essere veramente liberi, se non si è AUTONOMI.

Partiremo, dunque, da un potenziamento dell'assistenzialismo per approdare, in sintonia e collaborazione con gli Enti No-Profit e le realtà produttive del territorio, ad un sistema incentrato sulla piena Inclusione Sociale dei soggetti svantaggiati anche attraverso appositi fondi di bilancio Comunale volti a favorire l'inserimento lavorativo dei portatori di Handicap con l'istituzione delle Borse Lavoro.

A fronte dell'aggravata crisi economica e dai vincoli burocratici, è infatti sempre più necessario creare una rete di collaborazione su tutto il territorio e consentire una piena trasversalità nelle politiche sociali coinvolgendo direttamente reti familiari, il volontariato, le reti amicali etc. È attraverso questa sfida che possiamo ottenere un territorio coeso, equo e competitivo.

In concreto il progetto di amministrazione mira a potenziare le Politiche Sociali attraverso:

 Un'attenta analisi di bisogni, esigenze e problematiche effettuata dai diversi attori (enti pubblici, privati, associazioni e cittadini) che arrivi - attraverso l'istituzione di una Consulta Sociale - a definire ed attuare entro il 1° gennaio 2017 un Piano di intervento Sociale con il progressivo passaggio da un'erogazione di contributo a un'erogazione di servizio;
 L'introduzione di una social card comunale per i soggetti svantaggiati (disabili, indigenti, genitori separati, etc.) che permetta, in piena trasparenza, la possibilità di acquisti gratuiti presso centri convenzionati.
 Apertura di una piccola ludoteca pubblica quale luogo di integrazione e socializzazione;
 Politiche fiscali comunali che tutelino - nell'ambito delle prerogative dell'Ente - le famiglie più numerose o nel cui nucleo siano inseriti soggetti diversamente abili o non autosufficienti;
 Iniziative volte a garantire l'integrazione degli stranieri regolarmente residenti per favorire in particolar modo l'inserimento scolastico dei bambini e l'integrazione sociale delle donne (es. corsi di lingua italiana tenuti da volontari).
 Potenziamento delle attività del Centro Anziani attraverso corsi di formazione specifici (Informatica, Arte e Artigianato, etc.), attività culturali, ricreative e religiose (Gite, Incontri, ecc), che consentano anche di avvicinare le donne alla vita sociale.
 Introduzione, coinvolgendo il Centro Anziani, della Figura del Nonno Vigile capace di dare un contributo nelle gestione della viabilità nei punti cardine della città (v. accessi scuole; manifestazioni culturali; etc.);
 Promozione presso gli enti profit e no profit di PROGETTI PER L'ATTIVAZIONE DI TIROCINI AI SENSI DELLA DGR 199/2013 riservati ai PERSONE CON DISABILITA' GRAVE E HANDICAP INTELLETTIVO E PSICHICO, con oneri a carico della Regione Lazio (BIC Lazio - Primo Bando Scadenza bando 29 luglio 2016).
 Iniziative di promozione e diffusione delle tematiche sul "DOPO DI NOI" (futuro dei disabili e non dopo la scomparsa dei parenti più stretti) per rendere tutta la comunità:
a) consapevole di questa problematica;
b) protagonista, con l'amministrazione comunale, nella ricerca di adeguate soluzioni di impatto immediato.
 Pari Opportunità. Le donne che vivono a Castelforte dovranno inoltre avere l'attenzione dell'Amministrazione affinché ne siano rispettati i diritti, favorita la libertà di scelta e di vita, garantita l'uguaglianza nel lavoro, rispettata la dignità di persona, tutelata la sicurezza nella città. Per le donne straniere, particolarmente in difficoltà nel primo approccio alla nuova realtà, vanno implementate le attività di aiuto e sostegno all'integrazione.

X. DI NUOVO CI SONO I GIOVANI

La crescita di una comunità passa per il coinvolgimento e la valorizzazione dei suoi GIOVANI, da troppo tempo tenuti a Castelforte lontani dalla politica attiva e non considerati come risorse inesauribili per guardare con ottimismo al il FUTURO.

Le nostre politiche giovanili dovranno valorizzare le esperienze dal punto di vista culturale, imprenditoriale, aggregativo e sociale, affrontando in modo diverso la condizione dei ragazzi: come forza motrice di innovazione e di produzione di cultura e di iniziativa pubblica e non solo come serbatoio di problemi e di difficoltà.

In questo scenario si collocano le seguenti azioni che l'Amministrazione perseguirà con tutti gli strumenti in suo possesso.
 Il primo consiglio comunale esprimerà, nelle proprie prerogative e con la massima condivisione possibile, una CONSULTA DEI GIOVANI under 30;
 La Consulta, composta da 5 giovani impegnati in diversi ambiti imprenditoriali-culturali-sportivi-scientifici:
a) parteciperà con un proprio rappresentante alle riunioni di Consiglio Comunale e sarà coinvolta direttamente nelle iniziative che abbiano diretto impatto sul mondo giovanile fornendo preventivi pareri scritti all'Amministrazione;
b) stimolerà l'Amministrazione negli interventi sociali, culturali, formativi, sportivi rivolti ai giovani e manterrà relazioni continuative con le agenzie formative esistenti sul territorio;
c) riceverà una specifica delega che valorizzi adeguatamente l'aspirazione al protagonismo giovanile;
d) avrà a disposizione la Biblioteca Comunale negli orari di chiusura degli uffici, munita di connessione wi-fi, quale spazio di aggregazione e fucina di idee.
 L'Europa per i Giovani: Istituzione di uno Sportello Europa, formato da giovani laureandi di molteplici competenze e discipline, che renda effettivo l'accesso per il periodo 2016-2020 alle risorse della Comunità Europea. Lo Sportello, appoggiandosi a realtà specializzate (Italia Lavoro; BIC Lazio; etc) sarà incaricato di:
a) supportare i giovani (ma non solo) nel monitoraggio dei bandi, nella realizzazione e rendicontazione dei progetti, nonché nella ricerca di partner industriali e non;
b) informare l'Amministrazione ed il territorio (mediante i canali telematici) circa le politiche comunitarie ed in finanziamenti utilizzabili per le iniziative locali;
c) stimolare la realizzazione di progetti finanziati in collaborazione con comuni limitrofi ed enti sovracomunali
 Interventi normativi per garantire la defiscalizzazione delle addizionali comunali e degli altri tributi comunali per l'imprenditoria giovanile che determini stabile occupazione.
 SI agevolerà l'accesso agli spazi pubblici in gestione ai giovani, valutando formule quali il comodato gratuito per micro-imprese e per attività artigianali, sul modello dell'incubatore d'impresa;
 Si creeranno circuiti di fruizione agevolata di servizi e beni per giovani residenti, individuando spazi dedicati all'incontro e alla libera manifestazione della creatività.
 Incentiveremo l'avvicinamento tra offerta e domanda lavorativa (e formativa) nel territorio comunale, per superare le logiche clientelari ed approdare alla parità ed imparzialità nell'accesso alle occasioni lavorative. A tal fine la futura amministrazione si adopererà già nel primo Consiglio comunale per:
- Ampliare i contatti ed i momenti di confronto con il Centro per l'Impiego territoriale;
- Stipulare una convenzione con rilevanti Agenzie del Lavoro del territorio che, una volta al mese, potranno aprire uno sportello all'interno della Casa Comunale;
- Le Agenzie potranno inoltre offrire consulenza in loco per neo-laureati, neo-diplomati, tutti coloro che per la prima volta si affacciano al mondo del lavoro, sulla realtà lavorativa nonché indirizzamento alla scelta (settore, attività, altro)
- Rendere continuamente informate le piattaforme informatiche del Comune su richieste/offerte di lavoro presenti sul territorio (BANCA DATI DEL LAVORO);
- Finanziare l'organizzazione una volta all'anno di un Open Day con le Università del territorio, gli Istituti di Formazione, le realtà imprenditoriali e le Associazioni di categoria.
- Sollecitare - mediante le associazioni di categoria - protocolli di intesa tra il mondo della Formazione e le imprese, anche turistiche, del comprensorio.

Il Lavoro deve riparte da qui. Dal coinvolgimento dei giovani, dalla formazione e dal turismo. Altre ricette, in un contesto di forte crisi non le intravvediamo e non possono che essere utopiche in una realtà come quella di Castelforte.
Ma occorre superare il dualismo tra chi ha accessi particolari ad opportunità, e chi nonostante la formazione e la forte propensione è costretto a scappare

XI. DI NUOVO C'E' L'AGRICOLTURA

In un contesto in cui l'azione dell'Istituzione Comune è oggettivamente limitata dalla scarsità di risorse interne e dalla difficoltà di trasferimenti provenienti da enti sovra-comunali, l'attenzione all'Agricoltura deve ritornare ad essere centrale nella programmazione comunale, sfruttando gli spazi di finanziamento riconosciuti dalla Politica Agricola Comune.
Pertanto le direttrici dell'azione amministrativa perseguiranno i seguenti obiettivi:
 Attivazione delle procedure per l'accesso ai finanziamenti comunitari per il sostegno, la modernizzazione e la valorizzazione delle aziende agricole locali e di quelle che effettuano coltivazioni tipiche, biologiche ed eco-sostenibili.
 Valorizzazione e diffusione, in particolare, delle misure previste dal "Piano di Sviluppo Rurale" (nell'ambito della PAC) i cui primi bandi sono stati pubblicati durante i primi mesi del 2016. È nostra intenzione istituire un punto di informazione sul Piano di Sviluppo Rurale all'interno degli uffici comunali dedicato sia a chi vuole creare un'Azienda Agricola sia alle Aziende Agricole che già operano sul territorio, di concerto con le Associazioni di categoria e gli Istituti Bancari per il finanziamento dei progetti.
 L'amministrazione dovrà sostenere le aziende presenti sul territorio, soprattutto nella promozione delle colture locali attraverso partecipazione attiva a fiere e manifestazioni promozionali a livello nazionale e internazionale, sfruttando la posizione strategica di Castelforte a metà strada tra Roma e Napoli e a pochi Km dal litorale. Gli abitanti di queste città possono costituire già in tempi brevi un'iniziale enorme bacino di utenza sia per la vendita diretta di prodotti tipici (olio extravergine di oliva, olive, latticini, agrumi e prodotti derivati) sia per quanto concerne l'offerta agrituristica. L'istituzione di eventi culturali legati all'enogastronomia favorirebbe inoltre l'incontro tra produttori e consumatori finali, accorciando così la filiera di distribuzione creando i presupposti per un turismo legato alle produzioni e alla cultura del territorio.
 La promozione della cd. Filiera Corta consentirebbe inoltre di eliminare intermediari e grossisti ed avere prodotti a Km 0 con benefici e per il produttore (maggiori proventi) e per il consumatore (costi inferiore).
 Incentivazione delle forme di turismo rurale, della diffusione di agriturismi e del cosiddetto "turismo verde", settori in crescita a livello nazionale nonostante la crisi economica che stiamo attraversando. L'amministrazione dovrà attivarsi nel favorire le condizioni per la creazione di strutture agrituristiche, migliorando la viabilità rurale e le infrastrutture e occupandosi della promozione del nostro paese e dei nostri prodotti.
 Valorizzazione dei progetti di Agricoltura Sociale (a partire dagli Orti Sociali) che si propone di utilizzare l'impiego in agricoltura quale metodo di recupero per persone con disabilità psico-fisiche. A tal proposito verranno attivate misure atte a favorire lo sviluppo di questo nuovo ed importante settore mediante azione di raccordo tra le comunità assistenziali, le ASL e le Aziende Agricole al fine di favorire questa nuova possibilità terapeutica e di inclusione sociale.
 Favorire l'istituzione di un mercato mensile nella zona di Suio Forma, dalle caratteristiche più di fiera che di mercato, dove tutti gli aspetti dell'agricoltura e dell'artigianato possano essere messi in evidenza.
 Approvazione di un regolamento comunale per la tutela del benessere degli animali e attenzione ai costi derivanti dai fenomeni di randagismo;
 Impegno per la realizzazione di una zona faunistica-venatoria e addestramento cani con ripercussioni anche sul turismo di settore;

XII. DI NUOVO C'E' LO SVILUPPO COMMERCIALE

La proliferazione dei centri commerciali e delle grandi catene di distribuzione ha ormai raggiunto il livello di saturazione in aperta concorrenza con le attività economiche tradizionali. Per evitare che queste ultime siano destinate nel breve periodo a soccombere definitivamente, l'Amministrazione comunale dovrà quindi, sin da subito, agire come promotore e facilitatore di un processo di rinascita dei Centri Storici, mettendo assieme tutti gli operatori interessati quali commercianti, albergatori, ristoratori e operatori turistici attorno a questo progetto, coordinandone le relazioni e le iniziative periodiche con gli abitanti, promuovendo le attività commerciali del Centro in maniera unitaria, preservandone le tipicità, ma allo stesso tempo prendendo spunto da alcune tecniche di comunicazione utilizzate per i grandi centri commerciali.
E più nello specifico Castelforte Futura si adopererà in questi ambiti:
 Leggere il Centro Storico in termini di centro commerciale naturale, da promuovere in forme nuove e valorizzandone le peculiarità, con le stesse tecniche di promozione e comunicazione utilizzate per i grandi centri commerciali artificiali;
 Adottare tutti i provvedimenti di legge per assicurare il mantenimento del commercio di vicinato ed assicurare la vivibilità dei centri urbani.
 Promuovere la costituzione di un organismo consultivo partecipato dal Comune e dai commercianti, a cui spetteranno i seguenti compiti: studiare le politiche di incentivazione del commercio, realizzare un piano commerciale, realizzare un piano dei parcheggi e della sosta, organizzare manifestazioni; progettare e realizzare un vero e proprio Distretto Urbano del Commercio (DUC) con utilizzo di finanziamenti ed agevolazioni a valere su fondi strutturali europei.

 Creare una Mappa unitaria dei negozi, delle attività artigianali, delle strutture ricettive e degli itinerari culturali, da pubblicizzare ed inserire nel sito web del Comune e nella APP dedicate al turismo;
 Istituzionalizzazione della zona pedonale - un week end al mese tra giugno e settembre - nel Centro Storico di Castelforte e nelle aree dello shopping;
 Formule di promozione per unire lo shopping alle altre iniziative culturali/gastronomiche presenti in città, grazie all'azione sinergica del Comune con le diverse associazioni coinvolte, offrendo la possibilità di una esperienza totale e coinvolgente che i centri commerciali tradizionali non possono offrire;
 Incentivare le richieste per l'utilizzo di aree comunali da parte dei soggetti commerciali quali bar ecc., adottando tutti gli sgravi fiscali previsti dalla legge (eliminazione parziale o totale della TOSAP per serate di intrattenimento);
 Rendere il mercato settimanale funzionale e accogliente, attraverso interventi strutturali che riguardano la viabilità, la sicurezza e incentivi, quali la messa a disposizione gratuita degli spazi, sia per vecchi che per nuovi ambulanti.

XIII. DI NUOVO C'E' LO SVILUPPO SOSTENIBILE

Continuiamo a credere che nel contesto di scarsità di risorse economiche, la logica da perseguire nell'ambito degli interventi edilizi e di viabilità sia quella orientata ad una edilizia, pubblica e privata, razionale, adeguata alle risorse ed al servizio effettivo del cittadino con rilancio dei micro interventi diretti ad adeguare le infrastrutture alle esigenze basilari del cittadino e della collettività.

Puntare quindi ad una forma di sviluppo sostenibile, partecipato - in termini di scelte - dai cittadini ed adeguato alle dimensioni e necessità del territorio, tenendo sempre in considerazione - per le grandi opere - le opportunità offerte da finanziamenti sovra-comunali ed europei.

In questa prospettiva l'impegno di Castelforte Futura prevedrà:

 Interventi immediati e prioritari, per l'estensione della rete fognaria ed idrica in tutte le zone abitate di Castelforte;
 la realizzazione di marciapiedi con completamento di interventi iniziati e in particolare in Via delle Terme dove vanno anche adeguati e ristrutturati quelli esistenti del tutto inadeguati;
 illuminazioni intelligenti a led nei centri periferici sinora sprovvisti;
 interventi in materia di adeguamento e manutenzione della viabilità interna ed esterna, con iniziative nel segno della sicurezza stradale (messa in opera di adeguati sistemi di segnalazione per la protezione dei percorsi e disincentivo alle alte velocità);
 messa in sicurezza e restyling delle sorgenti naturali pubbliche, cominciando dal ripristino della sorgente di Suio Forma;
 Particolare ed oculata attenzione sarà dedicata alla conservazione del territorio con interventi di stabilizzazione su zone a rischio di dissesto e regolarizzazione spondale della rete idrografica esistente nell'intero territorio.
 Oasi Belvedere e Parcheggio di Via Pozzillo saranno oggetto nei primi 100 giorni di governo di un concorso di idee, con formale bando rivolto a professionisti, Associazioni e cittadini, al fine di individuare gli interventi e le possibili utilizzazioni delle aree
 Aree dismesse dell'attività estrattiva: occorre rimuovere tutti gli ostacoli e individuare incentivi a forme di recupero che ne consentano il riuso con attività strettamente connesse con la stazione termale e/o per l'installazione di impianti di energia fotovoltaica.

Il PRG, da tempo adottato, non ha, purtroppo rappresentato l'auspicato volano per lo sviluppo socio-economico del paese; ciò è dovuto solo parzialmente alla crisi economica generale; la causa principale va attribuita alla mancata approvazione degli strumenti attuativi per i Centri Storici, la Stazione Termale di Suio, le aree di insediamento della piccola Industria ed artigianato e le aree di espansione urbana. Tale inadempienza ha determinato un freno ad iniziative che avrebbero potuto determinare interventi produttivi di risorse per il comune, occasioni di lavoro e sviluppo economico.
 È nostro impegno portare avanti la variante, opportunamente revisionata e adeguata, correggendo i vincoli presenti nel PRG che non permettono il recupero, lo sviluppo e la rivitalizzazione del nostro paese e prevedendo uno sviluppo che possa richiamare imprenditori o singoli cittadini che vogliono investire risorse.
 In particolare primaria esigenza è adeguare l'area artigianale dove le aziende, sia nuove che quelle già operanti in spazi angusti ed inadeguati, possano, facilitate ed incentivate, operare, crescere ed espandersi a salvaguardia degli occupati e alla creazione di nuovi posti di lavoro.
 Circa le "grandi opere" va detto che l'assoluta inadeguatezza delle risorse finanziarie dirette del comune deve determinare il massimo impegno alla ricerca di fonti di finanziamento e ad una oculata utilizzazione delle capacità di indebitamento dello stesso. Per ciò è necessario avere la capacita di individuare interventi qualificanti che possano essere oggetto di progetti speciali ben finalizzati per i quali occorre determinare l'inserimento nella programmazione regionale e idonei all'accesso a fondi europei.
 Tutto ciò dovrà sempre essere inserito nelle scelte programmatiche regionali e comprensoriali, anche nell'ambito degli interventi CEE, quali quelle relative alla grande viabilità che deve vedere nel completamento della strada Mare-Suio e nel suo adeguato collegamento con la SS. 430 per il casello autostradale di San Vittore una arteria indispensabile allo sviluppo della nostra zona nell'ambito del riequilibro territoriale a sud della provincia di Latina e Frosinone con grandi e benefiche ricadute sullo sviluppo della stazione termale.
 All'interno dell'economia "verde", quello dell'energia pulita è uno dei pochi comparti che hanno svolto una funzione anticiclica nella congiuntura internazionale, favorendo la nascita di nuove aziende e la creazione di posti di lavoro. È nostra intenzione favorire questa tendenza iniziando a dotare tutti gli edifici pubblici di impianti fotovoltaici quantomeno tali da renderli autosufficienti in termini energetici.
____________________________________
Il nostro impegno sarà quello di valorizzare al massimo CASTELFORTE, amandola e rispettandola profondamente, trattandola come la nostra casa e, come per questa, operando perché possa divenire centro ottimale della nostra vita.
"Il valore di un'idea sta nel metterla in pratica".
(Thomas Edison)
"Dalla promessa del cambiamento alla concretezza dei risultati"

Castelforte, 06.05.2016
Il Candidato Sindaco
Giancarlo Cardillo
1 CIORRA ALESSANDRO 21.08.1975 Funzionario commerciale INTERACTIVE S.r.l.
2 D'APRANO AMERICO 18.10.1980 Infermiere
3 FALSO MERY 26.09.1971 Impiegata Ministero Economia e Finanze
4 FRAGNOLI GIUSEPPE LUCIO 12.12.1956 Architetto - docente Storia dell'Arte
5 FUSCO GIUSEPPE 04.04.1983 Operatore di esercizio CO.TRA.L
6 FUSCO VINCENZO 22.04.1983 Tecnico della Prevenzione - ARPA Lazio
7 MASTRANGELO VALENTINA 18.08.1982 Ufficiale Esercito Italiano
8 MIGNANO SIMONE 11.12.1982 Vol. Servizio permanente Esercito Italiano
9 ROSATO ANTONIO 16.09.1967 Sottufficiale Esercito Italiano
10 ROSATO GIUSEPPE 01.02.1979 Medico veterinario - Segretario Circolo PD
11 SALTARELLI MICHELE 06.01.1976 Impiegato Pubblica Amministrazione
12 TESTA ANTONIO 21.12.1983 Artigiano Idraulico - Impiantista

postato da: pciorra  


Castelforte: Automobilisti indisciplinati a Castelforte SI RICHIEDONO ADEGUATI INTERVENTI DA PARTE DEI VIGILI URBANI
letture: 930
14 marzo 2017 di Flaminio
via CapolaritaCastelforte: Dissequestro frantoio storico a Castelforte ( attività da tutelare ) (2)
letture: 792
12 ottobre 2016 di kreo1963
Giancarlo CardilloCastelforte: Giancarlo Cardillo è il nuovo sindaco di Castelforte Scritto da Antonio Gioia (5)
letture: 1674
06 giugno 2016 di TF Rassegna Stampa
Don Fabio GallozziCastelforte: Carissimi amici fratelli e sorelle, Pace a voi. Un Oratorio a San Rocco (6)
letture: 1393
24 maggio 2016 di mneme
Castelforte: Il valore della coerenza
letture: 1121
09 aprile 2016 di pciorra
Castelforte: Un racconto di Salute e Benessere.
letture: 1174
23 febbraio 2016 di Comune di Castelforte
sistema bibliotecario sud pontinoCastelforte: Sistema Bibliotecario Sud Pontino promuove la giornata della memoria Attivo sul territorio da oltre 20 anni, promuove la giornata della memoria. Primo appuntamento il 28 dicembre a Castelforte
letture: 1129
26 gennaio 2016 di etno
Castelforte: Problemi vecchi: grave proporre vecchi modelli....
letture: 918
20 gennaio 2016 di pciorra
Castelforte: Comitato elettorale per GIANCARLO CARDILLO candidato sindaco di CASTELFORTE
letture: 1189
24 dicembre 2015 di pciorra
DeniseCastelforte: Ciao Denise Giovane infermiera di Castelforte muore a Bergamo (5)
letture: 2281
21 dicembre 2015 di mneme








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Il programma di CASTELFORTE FUTURA con GIANCARLO CARDILLO
letture: 1046
13 maggio 2016
Il valore della coerenza
letture: 1121
09 aprile 2016
Problemi vecchi: grave proporre vecchi modelli....
letture: 918
20 gennaio 2016
Comitato elettorale per GIANCARLO CARDILLO candidato sindaco di CASTELFORTE
letture: 1189
24 dicembre 2015
Il PD per il futuro di Castelforte (2)
letture: 1204
23 agosto 2015
Fondi dalla Regione Lazio: se ne faccia buon uso!
letture: 2184
09 agosto 2014
Un altro regalo ad Acqualatina!?
letture: 2114
03 agosto 2014
"Questa volta è il crollo dell'amministrazione del sindaco Gaetano"
letture: 2620
12 febbraio 2014
Giancarlo CARDILLO nell'esecutivo provinciale PD (1)
letture: 2371
04 febbraio 2014
"li vedremo lì sovrani che se scambiano la stima boni amici come prima!"
letture: 3189
14 luglio 2013