Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 18/11 al 29/02 Formia: All'Ariston di Gaeta tutto pronto per la Stagione Teatrale 2019-20
letture: 15053
dal 10/01 al 19/04 Golfo di Gaeta: XX corso di fotografia digitale
letture: 7862
dal 08/02 al 01/03 Itri: Ad Itri torna Sipario d'Autore Rassegna d'Arte e Spettacolo.
letture: 3335
dal 14/02 al 25/02 Pomezia: A Pomezia i festeggiamenti per Carnevale e San Valentino
letture: 1290
29/02 Formia: Lettere di Rainer Maria Rilke e Lou Andreas-Salomé
letture: 826
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.613
visitatori:325
utenti:1
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
martedì
25
febbraio
Compleanno di:
sex amopene
sex Brunodj
sex FEBBRAIO
sex romas
nel 1836: Samuel Colt riceve il brevetto per una pistola a cilindro rotante, che contiene polvere da sparo e pallottole in 6 differenti tubi.
nel 1963: "Please please me" dei Beatles è il loro secondo disco pubblicato in America. Ma per la fretta alcune etichette contengono un errore di stampa: c'è scritto "The Beattles", e scatta la caccia dei collezionisti.
dw

Home » News » Latina » Golfo di Gaeta » Pet-Coke, allarme nel Golfo di...
domenica 03 aprile 2016
Pet-Coke, allarme nel Golfo di Gaeta
Mirza Mehmedovic denuncia i rischi dello scarico del Coke petrolifero nell'ultimo numero di "Lazio Sud"
letture: 2164
La copertina di Lazio Sud n. 8
La copertina di Lazio Sud n. 8
Golfo di Gaeta: Karl Wittgenstein, padre del famoso filosofo austriaco, diceva spesso al figlio: dove c'è sporcizia c'è denaro! Karl a suo tempo aveva il monopolio europeo nella produzione dell'acciaio. Ovviamente ci sono altri modi per mettere su un impero, partendo proprio dall'immondizia. Che cosa viene in mente alle persone quando sentono la parola "cemento"? Semplicemente: materiale da costruzione. Ma in Italia le cose non sono mai così semplici. Negli ultimi dieci anni, infatti, sono stati approvati decreti che regolano l'utilizzo del Coke petrolifero - derivato della raffinazione del petrolio contenente IPA (in particolare benzopirene), ossidi di zolfo e metalli pesanti come nichel, cromo e vanadio - per la produzione industriale di energia (è il caso dello stabilimento Eni di Gela) e per l'alimentazione di forni che producono cemento. Veniamo al rapporto tra cemento e Pet Coke. Il decreto numero 22 del 14 febbraio 2013 "Utilizzo di combustibili solidi secondari (CSS) in cementifici soggetti al regime dell'autorizzazione integrata ambientale" è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale numero 62 del 14/03/2013, ed è entrato in vigore il 29/03/2013. In base al decreto firmato dall'ex ministro dell'ambiente Corrado Clini, tra l'altro arrestato e sotto processo per corruzione, è stato promosso l'utilizzo di combustibili solidi secondari per la produzione di Cemento. Pet-coke, CDR, pneumatici, rifiuti solidi urbani, scarti altamente tossici: è quello che va a finire nei forni dei cementifici italiani, di aziende come Italcementi, Buzzi, Colacem e Cementir (gruppo Caltagirone), le quali oltretutto ricevono indennità dalle industrie che producono tali sostanze e prodotti per l'edilizia. Qualora il cemento, a causa del suo processo di produzione, contenga sostanze pericolose in quantità tale da classificarlo come pericoloso, l'etichetta deve indicare i rischi identificati. Il che già di per sé costituisce un paradosso, analogo solo a quello delle scritte sui pacchi delle sigarette. Chiaramente esiste una rete industriale enorme che mette insieme tutto ciò che è scarto e che comporta rischi per la salute, per tenere in vita un giro d'affari per diversi miliardi di euro (soluzione del paradosso!). Nel Golfo di Gaeta, ormai da qualche decennio, il Pet-Coke è protagonista. La società INTERGROUP (che comprende le sedi Interminal, Interport, Interwest, Interlog ecc.), operativa a Gaeta, Formia e Sessa (ma anche in altre città), gestisce lo scarico di Coke petrolifero nell'area portuale di Gaeta, il suo trasporto, e il suo stoccaggio nel comune di Sessa Aurunca dal 1991, quando ancora non esistevano normative per il trasporto di questa categoria di merci. Il Pet Coke, che solitamente si presenta in grani e polvere, in base alla normativa del Ministero della Sanità (28-4-1997) va movimentato con cura per evitare di sollevare polveri che verrebbero inalate con gravi rischi per la salute (ovviamente parliamo di cancro). Ciò ha sollevato diversi problemi, perché sono in molti a lamentare falle nell'adeguamento dei mezzi al trasporto del Coke. Molti residenti hanno lamentato negli anni irritazione agli occhi e difficoltà nella respirazione ogniqualvolta guidavano stando dietro ad uno dei camion carichi di Coke, ma nessun dato scientifico è stato raccolto, nonostante la pericolosità del Coke sia riconosciuta. È un dato di fatto che il Coke venga trasportato su mezzi inadeguati, come è un dato di fatto che molti abbiano assistito in prima persona a sversamenti delle polveri nell'aria. Quali le soluzioni? L'Eni, ad esempio, ha pensato di arginare il problema con pompe d'acqua che, bagnando il Coke, ne impedirebbero la dispersione nell'aria e nell'ambiente circostante. Questi palliativi non hanno funzionato per niente, tant'è che ci sono stati negli anni continui sversamenti del Coke nelle acque vicine al deposito di Gela. Uno studio dell'Università di Palermo del 2004 ha confermato l'impatto del Coke sull'ambiente, mediante uno studio condotto sugli aghi di pino (Pinus halepensis) in quanto "bio-recettori" in grado di assorbire e trattenere il materiale particolato più fine. Nell'articolo si legge che: «Gli aghi di pino esaminati al microscopio, presentano chiari segni di necrosi, collasso cellulare e accumulo di fenoli, chiari indizi di forte stress ambientale».Tuttavia lo studio si è interrotto per mancanza di fondi. È chiaro però che stoccare Pet Coke è un pericolo reale, soprattutto se consideriamo che, come nel caso degli sversamenti radioattivi, anche le polveri sottili rientrano nel ciclo ecologico, con conseguenze sulla salute derivanti dall'inquinamento dell'aria, dell'acqua e del cibo (fauna marina, ad esempio). Nella fattispecie dello stoccaggio del Coke a Sessa, in località "Cancello" al km 158,400 della S.S. Appia, abbiamo a che fare con un deposito "a cielo aperto" posto in prossimità del fiume Garigliano, circondato da terreni agricoli. Legambiente ha presentato diversi esposti per risolvere la questione; tuttavia ciò che emerge, ad oggi, è che il Ministero dello Sviluppo Economico e del Lavoro (MISE) ha consentito - con un decreto emanato in data 18/12/2015 - il proseguimento dell'attività di stoccaggio da parte di Interport con un volume ridotto da 140.000 a 97.000m cubi. Attualmente, comunque, siamo ad un punto di svolta nell'inchiesta "Porto Sicuro". Il giorno 17/03/2016 Luciano D'Emmanuele, Procuratore della Repubblica (Cassino) ha dato notizia del rinvio a giudizio per gli indagati nell'inchiesta "Porto Sicuro". La capitaneria di porto denunciò (agosto 2015) "il dirigente responsabile della sede di Gaeta dell'autorità portuale Erasmo Spinosa, gli imprenditori Nicola Di Sarno, Andrea Di Grandi, e il ragioniere Daniele Ripa di Castrocielo. A ciò va aggiunto il coinvolgimento di tre società: la Interminal, la Di Grandi Catania Srl e la Elea Srl" (fonte H24notizie.com). La nostra speranza, ora, è che si possa arrivare presto alla soddisfazione dei bisogni di quei cittadini che, abitando li vicino, hanno vissuto il malessere che deriva da quella che descrivono come "una puzza permanente, che ha divorato le piante del giardino, corroso la facciata delle case e forse causato danni irreparabili alla nostra salute".
MIRZA MEHMEDOVIC
La locandina di Lazio Sud n. 8
La locandina di Lazio Sud n. 8
LAZIO SUD n. 8 è in edicola al costo di € 0,50.
Il fascicolo si compone dei seguenti articoli.
"Europa: identità e prospettiva" di Clementina Gily, "Quando l'utero è in affitto. Il pericolo di mascherare lo sfruttamento" di Luisella Battaglia, "Un anno senza Mario Piccolino" di Sandro Bartolomeo, "Ripensare a Hiroshima seguendo Günther Anders" di Lido Chiusano, "Un impegno concreto a Latina per la legalità e la trasparenza. Dialogo con Giovanni Malinconico" di Virginio Palazzo, "Formia, Gaeta, Minturno. È nata la Centrale unica di committenza" di Roberto Mari, "Com'è sfortunato Armando Cusani!" di Nicola Reale, "Quella scritta mafiosa a Sperlonga" di Benito Di Fazio, "Rafforzare il Partito Democratico per la Formia del futuro" di Clide Rak, "Pina Rosato e il PD gaetano allo sbando" di Antonio Raimondi, "Italcraft e ausiliari del traffico dimenticati a Gaeta" di Luigi Passerino, "L'illuminazione pubblica a Fondi: luci ed ombre" di Maria Civita Paparello, "Roccasecca dei Volsci, ripartire dalle macerie" di Alessandro La Noce, "La zoologia di Sergio Zerunian: il Triotto e la Civetta" di Massimo Leone, "Vita spericolata di Pietro Vittorelli, l'Abate dissipatore dell'8 per mille" di Anna Irene Cesarano, "Il Molo Vespucci di Formia tra mito e realtà" di Gennaro Varriale, "L'Assemblea Popolare del Golfo tra difficoltà e minacce" di Paola Villa, "La sottile linea Pet-Coke. Situazione allarmante nel Golfo di Gaeta" di Mirza Mehmedović.

postato da: LGC  


Golfo di Gaeta: Che fine ha fatto la "Marina di Cicerone"?
letture: 1404
12 febbraio 2020 di TeleUniverso
VigorelliGolfo di Gaeta: Anche Illuminiamoci di musica, aiuta i Daini del Circeo! Intervista all'ex sindaco di Ponza, Piero Vigorelli...
letture: 2463
28 gennaio 2020 di fabcol
.Golfo di Gaeta: NUOVI MOVIMENTI... GIOVANILI . (2)
letture: 6750
25 gennaio 2020 di Kocis
Golfo di Gaeta: Vengono a galla i fantasmi di Acqualatina
letture: 2564
23 gennaio 2020 di TeleUniverso
Golfo di Gaeta: Dante Maffia candidato al Nobel per la Letteratura, scrive della Poesia di Carmen Moscariello "Non è il tempo per il Messia"
letture: 2839
18 gennaio 2020 di computer
IL TRIOGolfo di Gaeta: CONTE CHE TI PASSA .
letture: 2274
12 gennaio 2020 di Kocis
Partito ComunistaGolfo di Gaeta: Scontro U.S.A. - Iran: Il PC chiede conto dei rischi per Gaeta ed il Golfo.
letture: 2190
06 gennaio 2020 di Benedetto Crocco
LocandinaGolfo di Gaeta: Armonie Natalizie Concerti dei Complessi Bandistici "U. Scipione Città di Formia" e "Città di Gaeta"
letture: 3428
18 dicembre 2019 di BandadiFormia
Peppe Marino con l'inseparabile chitarraGolfo di Gaeta: Navigando tra mare e musica... con Peppe Marino che oggi compie 70 anni! DeComporre Edizioni ha pubblicato "BERMUDA IS ANOTHER WORLD, Navigando tra Mare e Musica", particolare autobiografia con intervista approfondita, scritto a 4 mani da Peppe Marino e Sandra Cervone
letture: 3445
15 dicembre 2019 di Sandra Cervone
Golfo di Gaeta: "Oltre l'indifferenza"
letture: 2914
12 dicembre 2019 di TeleUniverso








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Stemma di Formia
Sandro Bartolomeo: "La crisi e il mio impegno per Formia" (7)
letture: 2594
16 dicembre 2017
Tortura
Ora in Italia la tortura è "quasi" reato. Un articolo di Rocco Viccione su "Lazio Sud"
letture: 1867
18 novembre 2017
La copertina di Lazio Sud n. 15
Mediterraneo, il degrado dell'ecosistema. Ne parla Adriano Madonna su "Lazio Sud"
letture: 2401
10 novembre 2017
Il Castello Caetani di Fondi
Il degrado dei monumenti di Fondi tra negligenza e follia. La denuncia su "Lazio Sud"
letture: 1772
04 novembre 2017
Lacopertina di LAZIO SUD n. 15
Pubblicato il n. 15 di "LAZIO SUD" a cura di Lido Chiusano
letture: 2283
01 novembre 2017
Johann Wolfgang von Goethe
Roma e il viaggio in Italia di Goethe
letture: 2122
26 agosto 2017
La copertina di LAZIO SUD n. 14
"Così amministrerò Sabaudia"
letture: 2091
18 agosto 2017
Maria Civita Paparello
Alla provincia di Latina il triste primato del gioco d'azzardo nel Lazio
letture: 1925
16 agosto 2017
La copertina di LAZIO SUD n. 14
La piaga degli incendi nel Sud Pontino
letture: 1637
14 agosto 2017
Rubinetti a secco
Scandalosa Acqualatina. L'emergenza idrica del Sud Pontino nelle pagine di "Lazio Sud" (1)
letture: 2817
11 agosto 2017