Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 16/10 al 30/10 Spettacoli e Cultura: Natura, Vita significativa
letture: 43
18/10 Roma: Il Senato della Repubblica ospita il Premio Mondiale "Tulliola Renato Filippelli"
letture: 10218
18/10 Gaeta: L'ultimo buncker
letture: 4855
20/10 Fondi: Giornata del Buon Gioco 2019 contro l'azzardo
letture: 72
dal 18/11 al 29/02 Formia: All'Ariston di Gaeta tutto pronto per la Stagione Teatrale 2019-20
letture: 1383
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.592
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
lunedì
14
ottobre
S. Celeste V.
Compleanno di:
sex Amelie
sex elektra
sex violaantonio
nel 1967: Il film "Blow up" di Michelangelo Antonioni viene sequestrato per oscenità su ordine della Procura della Repubblica di Ancona. La pellicola ha vinto la Plama d'Oro al festival di Cannes.
nel 1999: Contro la Colombia,Gabriel Batistuda segna il suo 50° gol nella nazionale argentina.
dw

Home » News » Latina » Monte San Biagio » Il finto prete assassinato a c...
martedì 12 maggio 2015
Il finto prete assassinato a casa, svolta nelle indagini. I carabinieri arrestano sei persone
Sono accusate di omicidio a seguito di rapina. Il delitto avvenne l'8 febbraio scorso, nell'abitazione di Monte San Biagio dell'ex diacono
letture: 2206
Il finto prete assassinato a casa, svolta nelle indagini. I carabinieri arrestano sei persone
Il finto prete assassinato a casa, svolta nelle indagini. I carabinieri arrestano sei persone
Monte San Biagio: Una rapina finita male: accusati in sei dell'omicidio di Patrizio Faustino Barlone avvenuto l'8 febbraio 2015 a Monte San Biagio. Il finto prete, o meglio l'ex diacono sospeso a divinis che di tanto in tanto utilizzata abusivamente l'abito spacciandosi per sacerdote (leggi qui) era stato picchiato all'interno del suo appartamento dove proprio lui aveva fatto entrare i suoi assassini. Lo avevano massacrato di botte e poi lo avevano legato mani e piedi con delle fascette di plastica, imbavagliato con un maglione stretto al collo con una sciarpa: l'ex diacono era quindi deceduto per asfissia. Una morte orribile, durante la festa del paese in onore di San Biagio.

GLI ARRESTATI. Sei le persone finite in carcere a seguito di ordinanza cautelare emessa dal Gip Nicola Iansiti, su richiesta del sostituto procuratore Maria Eleonora Tortora che ha coordinato le indagini svolte dall'Arma dei carabinieri. Gli arresti sono stati eseguiti questa mattina all'alba dai militari del Nucleo Investigativo e della Compagnia di Terracina, in collaborazione del personale dell'Arma di Napoli, Ercolano, Torre del Greco ed Angri. In carcere sono finiti Vincenza e Salvatore Avola, di 36 e 43 anni, entrambi di Torre Del Greco, Antonio Imperato, 56 anni, di Ercolano, Carmine Marasco, 49 anni, di Torre Del Greco, Salvatore Scarallo, 50 anni, di Napoli e Aldo Quadrino, l'unico pontino coinvolto, 53enne imprenditore nel settore oleario di Fondi. Volti già noti alle forze dell'ordine, in particolare Marasco con diversi precedenti con aggravante associativa. Quadrino invece era stato denunciato a seguito del sequestro del suo frantoio.

LA COMPLESSITA' DEL DELITTO. Le indagini sull'efferato delitto da parte dei carabinieri della locale stazione, diretta dal luogotenente Michelangelo Nania, della Compagnia di Terracina, con alla guida il capitano Margherita Anzini, e del suo Nucleo operativo diretto dal tenente Felice Egidio e del Nucleo investigativo di Latina, coordinato dal maggiore Paolo Befera erano scattate la mattina del 9 febbraio quando fu rinvenuto il cadavere di Barlone all'interno del suo appartamento dove si era recata una sua parente. Le modalità di esecuzione dell'omicidio, la complessità della scena del crimine, il gran numero di informazioni raccolte grazie al traffico telefonico dell'utenza dell'ex dicono ma soprattutto grazie alle immagini catturate dalle telecamere di videosorveglianza, hanno richiesto l'intervento dei reparti speciali dell'Arma dei carabinieri. Oltre ai militari del Ris di Roma, sono infatti giunti a Monte San Biagio gli uomini del colonnello Vincenzo Molinese, comandante del Reparto crimini violenti del Ros, con il testa il maggiore Loreto Biscardi comandante della seconda sezione del Reparto crimini. Ed è stata merito della collaborazione dei reparti territoriali investigativi e speciali che l'Arma ha saputo individuare i presunti assassini. Il colonnello Giovanni De Chiara, comandante provinciale dei carabinieri di Latina, questa mattina ha tenuto una conferenza stampa, insieme al colonnello Molinese, ai maggiori Befera e Biscardi e al capitano Anzini, per illustrare l'attività svolta per isolare gli elementi che hanno portato agli arresti.

LE INDAGINI. Sono state le telecamere, le stesse che l'ex diacono avrebbe voluto fa rimuovere per una questione di privacy - come ha ricordato oggi in conferenza stampa il colonnello De Chiara - a registrare la presenza dei potenziali suoi assassini attorno all'abitazione teatro del delitto. La sera del delitto, gli occhi elettronici riprendono quattro figure, una delle quali sicuramente appartenenti ad una donna, che salgono nell'appartamento di Barlone: sono loro che hanno materialmente ucciso il finto prete. Escono in maniera scomposta con un bustone che entrando non avevano. Sarebbe questa la prova della rapina. Ma cosa hanno rubato? Un giallo nel giallo, poiché all'interno dell'abitazione verranno ritrovati dai carabinieri circa 40mila euro in contanti. Da qui l'ipotesi di un'azione imprevista - l'omicidio e il morto -, il panico, la fretta di fuggire. C'è un dato che colpisce gli inquirenti: l'assenza di precauzione da parte del branco. Certamente non sono persone del posto. Ma a Monte San Biagio devono esserci arrivate grazie ad un locale. Sono questi i primi ragionamenti a guidare le investigazioni dell'Arma. E' dal confronto dei dati raccolti che arrivano le prime risposte. In effetti c'è un locale che ha un debito di 25mila euro con il finto prete. E sicuramente conosce un campano: ha parlato con lui al telefono. Lo dicono i tabulati. Ma ancora una volta saranno le telecamere a fare luce sul caso. Il locale, il conoscente campano e i quattro che escono dalla casa del delitto la sera dell'8 febbraio, avevano fatto visita all'ex diacono anche la sera prima. Solo un caso ha voluto che il finto prete non fosse in casa. Poi la sera dopo la seconda e fatale visita...

UN CASO NON ANCORA CHIUSO. Le indagini sono tutt'altro che concluse. Da un punto di vista scientifico ci sono ancora esami da effettuare: sono quelli irripetibili; ora che ci sono degli indagati si può procedere nella piena garanzia difensiva degli stessi. Qualcosa potrebbe emergere anche dagli interrogatori di garanzia che saranno effettuati nelle prossime ore. Poi c'è ancora da verificare la refurtiva: Cosa ha rubato il gruppo nell'abitazione del finto prete? Contanti? Cambiali? Documenti comprovanti la posizione debitoria? Di chi e di quanti. La parola fine sul delitto dell'ex diacono non è ancora scritta. Le persone arrestate oggi dovranno rispondere in concorso di omicidio. I fratelli salvatore e Vincenza Avola, Imperato e Marasco sarebbero gli esecutori materiali.


Fonte:corrieredilatina

di: TF Press


L'Assessore ai Lavori Pubblici Luana ColabelloMonte San Biagio: Luana Colabello in corsa per il bis La lettera ai cittadini in cui l'assessore ai Lavori Pubblici uscente chiede ai cittadini di poter continuare la sua opera
letture: 2402
04 maggio 2019 di EecceMedia
Monte San Biagio: L'archivio storico di Monte San Biagio intitolato al prof. Giovanni Mansillo Consegnata a tutti i giovanissimi del posto la "carta della Maturità Civica" e una copia della Costituzione Italiana
letture: 2044
28 dicembre 2018 di Flaminio
Monte San Biagio: Festa patronale a Monte San Biagio Sabato 3 Santa Messa con l'arcivescovo di Gaeta, mons. Luigi Vari
letture: 2473
03 febbraio 2018 di Flaminio
Paola MarcocciaMonte San Biagio: LEGAMBIENTE FONDI E MONTESANBIAGIO: No a questo tipo di designazione del direttore Parco Aurunci Comunicao stampa congiunto di Paola Marcoccia e di Angela Iannone
letture: 1624
04 maggio 2017 di Flaminio
Monte San Biagio: E' Ilaria D'Ambrosio il nuovo presidente dell'associazione "Sughereta Villa San Vito" La giornata sarà una preziosa occasione di confronto per tutti membri del sodalizio
letture: 1465
01 marzo 2016 di bbfree
Turisti nel centro storico di Monte San BiagioMonte San Biagio: Un anno di progetti della Pro Loco di Monte San Biagio: eventi, idee e collaborazioni Al via una stagione di rinascita dopo il lungo commissariamento
letture: 1403
15 gennaio 2016 di bbfree
Monte San Biagio: Sicurezza per anziani e per tutti INCONTRO A MONTE SAN BIAGIO CON IL CAPITANO DEI CC DI TERRACINA MARGHERITA ANZINI
letture: 1597
23 dicembre 2015 di Flaminio
Vandali all'ex idrovora di Monte San Biagio, l'associazione Monte San Biagio: Vandali all'ex idrovora di Monte San Biagio, l'associazione "Sughereta Villa San Vito" torna a chiedere la videosorveglianza
letture: 1386
13 ottobre 2015 di TF Press
Gruppo FolkMonte San Biagio: Una coreografa e lezioni per preservare le tradizioni monticellane Il Gruppo Folk di San Vito si riorganizza, la Pro Loco e l'Associazione saranno invece ospiti a Gressan
letture: 2471
23 settembre 2015 di bbfree
Monte San Biagio / Nasce un nuovo gruppo di Protezione civileMonte San Biagio: Monte San Biagio / Nasce un nuovo gruppo di Protezione civile
letture: 1708
28 agosto 2015 di TF Press








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Fabrizio Macaro
Fondi e Monte San Biagio, convenzione per creare biblioteche digitalizzate
letture: 2189
14 ottobre 2015
Gaeta / Iguana in libertà su Monte Orlando
Gaeta / Iguana in libertà su Monte Orlando (1)
letture: 2275
14 ottobre 2015
Polizia di Stato di Gaeta, si lavora per la nuova sede.
Polizia di Stato di Gaeta, si lavora per la nuova sede.
letture: 2239
14 ottobre 2015
Stangata al peschereccio illegale
Stangata al peschereccio illegale (2)
letture: 2402
14 ottobre 2015
Ponza, Laziomar i dati del sindaco Vigorelli
Ponza, Laziomar i dati del sindaco Vigorelli "E' boom di passeggeri"
letture: 2177
14 ottobre 2015
Formia - Esce in tutto il mondo
Formia - Esce in tutto il mondo "Dictator, l'ultimo atto della trilogia su Cicerone
letture: 2184
14 ottobre 2015
Formia / Il progetto
Formia / Il progetto "Formia Smart City" alla fiera della città intelligente (1)
letture: 2199
13 ottobre 2015
Stop fumo in auto con bimbi e donne in gravidanza
Stop fumo in auto con bimbi e donne in gravidanza (1)
letture: 2220
13 ottobre 2015
Renzi, contante libero: limite da 1000 a 3mila euro
Renzi, contante libero: limite da 1000 a 3mila euro (3)
letture: 2068
13 ottobre 2015
Film
Film "Un nuovo inizio" di Francesco e Gianmarco Latilla... "Una storia dura dei nostri tempi"
letture: 2620
13 ottobre 2015