Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 15/07 al 07/10 Gaeta: Passioni e Camminanti.... l'estate nei borghi delle città del Golfo e delle Isole Ponziane
letture: 7715
dal 21/07 al 31/12 Gaeta: Bonus Asilo Nido INPS: al via le domande... ecco le istruzioni tecniche
letture: 6150
dal 22/07 al 09/10 Gaeta: Renato Barisani, sperimentatore nel tempo... in Mostra
letture: 6519
dal 01/09 al 31/12 Gaeta: Mettiamoci in gioco!
letture: 912
dal 02/09 al 23/09 Terracina: Corsi gratuiti di STEM ALL'ITS BIANCHINI di Terracina
letture: 8785
dal 02/09 al 23/09 Terracina: Grande successo dei corsi STEM all'ITS BIANCHINI
letture: 1514
dal 13/09 al 06/10 Golfo di Gaeta: Comincia il nuovo anno del Laboratorio "Il Respiro dei Sogni"
letture: 891
dal 15/09 al 17/12 Formia: XVIII corso di fotografia digitale
letture: 2974
20/09 Formia: Parenti e amici ricordano Christian Repici a tre anni dalla scomparsa
letture: 160
dal 22/09 al 25/09 Fondi: "Fonderie delle Arti - Signor Keuner"
letture: 2146
24/09 Formia: La Giornata del Buon Gioco a Formia
letture: 404
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.503
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
mercoledì
20
settembre
S. Candida
Compleanno di:
sex Bobo85
sex DrCarla
sex tugi
nel 1946: La prima emittente televisiva a pubblicizzare un film è la WNBT.TV di New York. Il film è "The Jolston story", racconta la storia di un popolare cantante americano.
nel 1988: A Seul, Vincenzo Maenza ripete il trionfo di Los Angeles 84: è campione olimpico nella lotta, categoria 48 kg.
dw

Home » News » Webzine » Storia del territorio » Sulle origini del "Montuno" di...
domenica 10 maggio 2015
Sulle origini del "Montuno" di Terracina
letture: 2335
Storia del territorio:
Il "Montuno", così chiamato in dialetto terracinese, è un'altura sabbiosa, a forma di cupola con altezza di circa 50 metri e diametro di circa 300 metri. Il suo volume è di circa 500.000 mc. Oggi si ritrova nel centro abitato di Terracina Bassa come illustrato nella foto satellitare che segue.

Il Montuno esiste da tempo immemore; la carta più antica nella quale lo vediamo è quella riportata in testata, attribuita a Leonardo da Vinci. Il "Montuno" è la collinetta che si vede alle spalle dell'antico porto romano che ha forma pressoché circolare.


img

Sulle origini del Montuno sono state fatte varie ipotesi, le trovate tutte elencate e sviluppate nell'articolo "sul lido di Terracina quando il Montuno ancora non c'era", da me pubblicato su Telefree il 12/11/2011.
Si tratta di ipotesi nelle quali si sostiene che il Montuno abbia preso origine dallo scavo del porto di Traiano, o che sia addirittura una duna naturale. Su queste due ipotesi ci siamo già espressi nell'articolo citato mettendo in evidenza la conformazione della costa di Terracina in antico. Un'altra ipotesi è che il Montuno si sia formato nel corso degli anni a causa della manutenzione del porto di Traiano, ma anche questa ipotesi è poco credibile in quanto, come sostiene lo stesso Bianchini, in questo caso sarebbe stato più pratico e conveniente caricare la sabbia su imbarcazioni e scaricarla al largo.

Io credo invece che bisogna prendere in considerazione una ipotesi più complessa che tenga conto del trasposto solido costiero e della morfologia della costa.

E' evidente che quando fu costruito il porto di Traiano la linea di costa cominciò ad avanzare per diversi motivi sia sul lato di levante che su quello di ponente.

Vogliamo ricordare che il trasporto solido costiero lungo la spiaggia di Terracina è mediamente diretto da Ovest verso Est, ossia dal Circeo verso Terracina ed è di circa 10.000 mc all'anno. Attualmente il lato di ponente, in prossimità del porto, ha pressoché raggiunto l'equilibrio, la linea di costa sul lato di levante continua ancora ad avanzare.

L'ipotesi che facciamo è che gli antichi romani, avessero capito il fenomeno e che per contenere l'avanzata della costa, e quindi l'interrimento del porto, sottraessero sabbia dalla riva sul lato di ponete del porto e l'ammucchiassero alle loro spalle utilizzando uomini e animali da soma. In questo caso, tenuto conto che il porto di Traiano è stato costruito all'inizio del primo secolo e che l'impero romano è pressoché finito nel VI secolo, sapendo che il volume del Montuno è di circa 500.000 mc. possiamo ritenere che ogni anno venivano mediamente prelevati dalla spiaggia e trasportati sul Montuno all'incirca 1000 mc di sabbia.
Qualcosa del genere viene fatto oggi presso l'asta del porto-canale di Cervia per contenere il processo di insabbiamento dell'imboccatura del porto. La sabbia raccolta viene utilizzata per realizzare i ripascimenti più a nord dove la spiaggia di Milano Marittima è in erosione. Anche a Cervia il flusso globale di sabbia è di circa 10.000mc/anno e la quantità prelevata dalla spiaggia in prossimità dell'asta del canale è di circa 2000 mc/anno.
Negli ultimi anni tale tecnica si è affermata anche a Terracina dove la sabbia che si accumula sulla costa di levante viene prelevata con pompe e trasportata con tubazioni sulla costa di Ponente, dove la spiaggia è invece in erosione.

Nel caso di Terracina antica sappiamo che sulla sua costa vi era una importante salina, alcuni autori ritengono si trovasse nei pressi della foce del fiume Amaseno, che all'epoca della costruzione del porto di Traiano si trovava poco più a valle di piazza Giuseppe Garibaldi, perché nelle vicinanze sono state trovate delle canalette in muratura di epoca romana. Sinceramente mi sembra poco probabile che si allestisse una salina proprio presso la foce di un fiume dove l'acqua è più dolce.
Credo invece che le saline si trovassero a Ovest del porto di Traiano e che erano esistenti prima ancora che detto porto venisse costruito. C'e quindi da ritenere che con l'avanzamento della costa a Ovest del porto di Traiano, subito dopo la sua costruzione, veniva a determinarsi non solo un rischio di interramento del bacino portuale, ma anche delle stesse saline. Ai romani non restava altro che impedire tale disastro prelevando la sabbia dalla costa per ammucchiarla immediatamente alle spalle. Il processo è durato così a lungo da portare al ricoprimento delle opere che si trovavano alle spalle del porto fino a formare la collina che vediamo ancora oggi, le cui falde sul lato mare sono contenute dai magazzini del porto di Traino.
Di seguito una veduta della costa ad Ovest del porto romano risalente alla prima metà dell'800, e un muro emerso durante gli scavi per costruire un parcheggio, mai più realizzato, alle falde del "Montuno", sul lato Nord.

Litografia tratta da un disegno di Vespignani - stampata a Londra nel 1834 da C. Hullmandell

img

Muro presumibilmente del I - II secolo d.C. emerso alla base del "Montuno" durante uno scavo effettuato nell'inverno 2010 - 2011.

img

di: Agostino Di Mille


Storia del territorio: L'altra storia del Risorgimento. La strage di Gaeta del 5 febbraio 1860
letture: 482
18 settembre 2017 di TF Press
Storia del territorio: La posizione di Amyclae secondo la tradizione
letture: 933
11 settembre 2017 di Agostino Di Mille
L'immagine più antica di Gaeta: quadro 24 della colonna istoriata conservata presso la Cattedrale di Gaeta.Storia del territorio: Gaeta con le sue torri la Manhattan del medioevo (1)
letture: 1315
20 agosto 2017 di Agostino Di Mille
Storia del territorio: "Pianara", una antica città che da voce alla leggendaria Amyclae e al territorio.
letture: 1010
11 agosto 2017 di Agostino Di Mille
Storia del territorio: Probabili siti fortificati delle antiche città di Ausonia e Vescia
letture: 1649
16 aprile 2017 di Agostino Di Mille
Storia del territorio: Luoghi sacri e templi di divinità arcaiche nel territorio degli Ausoni/Aurunci (1)
letture: 1552
16 maggio 2016 di Agostino Di Mille
Storia del territorio: Analisi storico critica sommaria dello sviluppo urbano del territorio dell'antica Ausonia
letture: 1693
27 marzo 2016 di Agostino Di Mille
Storia del territorio: Era forse "Apice" il nome del luogo chiamato poi Kaietas dai Greci?
letture: 1661
16 gennaio 2016 di Agostino Di Mille
Dal filmato prodotto dal blogger di Storia del territorio: Mc Donald's vs Pizza. Da Napoli il contro-spot a favore della pizza Napoli ha risposto con ironia allo spot di McDonald's che attribuiva al bambino la voglia di Happy Meal al posto di una pizza.
letture: 1215
07 agosto 2015 di jemin
Chicco d'OroStoria del territorio: Napoli. Vuoi un lavoro? «No, grazie, ad agosto sono in vacanza» A Napoli, il titolare di un lussuoso bar del centro offre dieci posti di lavoro. Si presentano tantissimi giovani, ma tutti rifiutano
letture: 1222
31 luglio 2015 di jemin








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
La posizione di Amyclae secondo la tradizione
letture: 933
11 settembre 2017
L'immagine più antica di Gaeta: quadro 24 della colonna istoriata conservata presso la Cattedrale di Gaeta.
Gaeta con le sue torri la Manhattan del medioevo (1)
letture: 1315
20 agosto 2017
"Pianara", una antica città che da voce alla leggendaria Amyclae e al territorio.
letture: 1010
11 agosto 2017
Probabili siti fortificati delle antiche città di Ausonia e Vescia
letture: 1649
16 aprile 2017
Il lungomare costruito dagli antichi Consoli o Ipati per collegare Gaeta alla Via Appia (3)
letture: 1586
21 gennaio 2017
Luoghi sacri e templi di divinità arcaiche nel territorio degli Ausoni/Aurunci (1)
letture: 1552
16 maggio 2016
Analisi storico critica sommaria dello sviluppo urbano del territorio dell'antica Ausonia
letture: 1693
27 marzo 2016
Era forse "Apice" il nome del luogo chiamato poi Kaietas dai Greci?
letture: 1661
16 gennaio 2016
Sulle origini del "Montuno" di Terracina
letture: 2336
10 maggio 2015
Gli antichi argini in opera poligonale del fossato di Pontone. (3)
letture: 3611
26 aprile 2015