Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 01/07 al 30/09 Gaeta: FORME, MATERIE E COLORI
letture: 13269
dal 04/09 al 03/10 Gaeta: Sono aperte le iscrizioni per il laboratorio teatrale
letture: 2106
dal 14/09 al 20/12 Golfo di Gaeta: Circolo fotografico-culturale "l'altro sguardo"
letture: 2274
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.548
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
lunedì
24
settembre
S. Pacifico m.
Compleanno di:
sex Batman
sex Cerevisia
sex GrilloFormia
sex hammer
sex housemarco
sex peppy
sex percoca
nel 1961: A Perugia si svolge la prima marcia della pace. L'ha ideata il filosofo Aldo Capitini.
nel 1993: Giovanni Parisi conquista a Milano la corona mondiale dei pesi leggeri (Wbo) battendo ai punti il portoricano Rivera.
dw

Home » News » Latina » Giorgio Agnisola, il critico d...
domenica 29 marzo 2015
Giorgio Agnisola, il critico d'arte che svela la spiritualità libera degli artisti
Coltivare lo sguardo per vedere la bellezza e oltre
letture: 2440
Giorgio Agnisola
Giorgio Agnisola
Latina: Giorgio Agnisola è un noto critico d'arte e giornalista (scrive anche per il giornale Avvenire, sezione Arte). Ha pubblicato molti libri e cura diverse collane editoriali, oltre a dirigere il periodico di arte, società e comunicazione "Artepresente". E' docente di Arte Sacra e Spiritualità ed Arte Contemporanea presso la Pontificia Facoltà Teologica dell'Italia Meridionale e insegna inoltre Arte Sacra e Tutela dei Beni Culturali presso l'Istituto Teologico Salernitano. Ha operato a lungo come consulente d'arte moderna e contemporanea nell'ambito degli accordi internazionali per gli scambi culturali e dall'inizio degli anni '80 è coinvolto in missioni ufficiali per studi e ricerche sull'arte presente. Organizza mostre internazionali e dedica la sua attenzione di studioso alla didattica dell'arte.
L'ultimo libro di G. Agnisola
L'ultimo libro di G. Agnisola
Tra le numerose opere della sua carriera, vorrei soffermarmi in particolare su alcuni testi imprescindibili per chi si occupa di arte o è appassionato di arte. Va premesso che gli interessi di Agnisola ruotano fondamentalmente intorno a Letteratura, Psicologia e Arte. Un'interconnessione disciplinare che arricchisce molto le sue pubblicazioni e ne fa un riferimento culturale importante ad ampio spettro, direi piuttosto guida fondamentale per chi voglia approcciarsi all'arte o vi si dedica per lavoro.
Mi riferisco a L'oltranza dello sguardo in Friedrich, Monet, Cézanne (Il Pozzo di Giacobbe, 2010) e L'avvertimento dell'oltre in Morandi, Rothko e Manzù (Il Pozzo di Giacobbe, 2015). Del primo ha scritto in modo stimolante e impeccabile anche il noto filosofo Aldo Masullo in un articolo per 'Artepresente', dal titolo "La poetica dell'oltraggio e la pittura". Suggerisco anche la lettura di Lo sguardo e l'opera (Scuola di Alta Formazione di Arte e Teologia, 2013) e Viaggio nell'opera, vedere e sentire l'arte (Moretti & Vitali, 2005).
Ma vediamo qual è il punto di partenza del critico, che mi piace definire militante per il suo impegno quotidiano a favore dell'arte e della bellezza che questa insegna a rilevare a tutti i livelli, non solo sul piano culturale. Nel saggio L'oltranza dello sguardo, il primo pittore analizzato è Friedrich, il cui quadro 'Viandante sul mare di nebbia' è riportato in copertina. Proprio questa immagine è l'incipit narrativo di un racconto sulla tensione spirituale, talvolta struggente, che conduce l'artista verso un oltre misterioso, oltre il limite terreno eppure passando per gli aspetti più grossolani dell'esistenza. Segue Monet, che con gli impressionisti abbandona gli atelier per dedicarsi alla pittura en plein air, utilizza colori "non più caricati dall'opaco peso delle cose, ma esaltati nella leggerezza della luce, non più separati dalla loro energia generatrice". Monet va quindi oltre il visibile, dipinge non le acque e le figure ma il loro riflesso che diviene centro dell'opera. Terzo pittore considerato nel saggio è Cézanne, che nel corso della carriera, toglie via via volume alla sua amata montagna, agli oggetti che ama dipingere, attenuando i colori a tal punto che la figura viene non più percepita esteriormente ma interiormente. Questa realtà capovolta, cangiante e indefinita, la tensione verso un infinito che passa per la finitezza umana e delle cose, è la scommessa che Agnisola porta in luce nell'arte, anche in autori più vicini quali Morandi, Rothko e Manzù. In questi ultimi, lontani dalla religione, definiti non credenti, sottolinea un 'avvertimento dell'oltre' che pure pervade le loro opere con un'insistenza così evidente da creare un vero percorso spirituale lungo il corso della loro vita, rintracciabile anche nell'ordine e nell'operatività meditativa (in alcuni casi maniacale ed ascetica) che portava alla realizzazione dei loro quadri. Morandi mette Dio negli oggetti di uso quotidiano, Manzù rende spirituali immagini di sofferenza quotidiane (persino gli incidenti domestici) accostandole ad immagini sacre e innestandole in luoghi sacri (si pensi alla Porta della Morte della Basilica di San Pietro); Rothko emana spiritualità da sottili ferite luminose ed evanescenze dei suoi quadri. Le sue sono fessure di luce che preannunciano l'oltre e quasi catturano lo spettatore portandolo oltre. Pur nell'epilogo tragico della sua vita, ricorda Agnisola, Rothko, non ha mai smesso di cercare quella luminescenza miracolosa che tanto desiderava offrire ai suoi spettatori. Cercava un contatto continuo tra sé e l'altro, tra sé e l'oltre. Un ponte tra uomo e Dio, come sottolinea Agnisola (riportando un passo della 'Lettera agli artisti' di Papa Giovanni Paolo II, in cui si dice che quando l'uomo si allontana dalla Chiesa, l'arte riesce a riavvicinarlo.)
Ma è un avvicinamento che va ricercato, afferma Agnisola, coltivando lo sguardo, offrendo tutti gli strumenti necessari affinché fin da giovani si riesca a capire e percepire l'opera con tutti i sensi perché un'opera senza uno spettatore smette di essere 'materia viva' come invece aspira ad essere. L'arte consente di sentire lo stupore che il bambino riesce ad avere di fronte alle cose.
Il linguaggio dell'arte è simile a quello della poesia, crea una cassa di risonanza (come afferma la psicanalista Carla Stroppa), una vibrazione che risveglia il corpo emozionale profondo e si riverbera sulla superficie della pelle. E così la pensa Aldo Masullo: "L'oltre a cui l'arte non cessa di anelare, non è che l'estrema purificazione dell'esperienza, la poesia." E anche, riassumendo il pensiero di Agnisola con le eloquenti parole di Masullo: "[...] le cose, abitualmente invisibili, possono diventare visibili grazie ad un investimento di energia spirituale che dissolve la patina della loro oggettività e ne trasfigura la vita in bellezza [...]". Già, la bellezza, che il critico d'arte, scrive Agnisola, deve perseguire con onestà intellettuale e senso morale, per difendere l'arte dal mercato fine a se stesso.
In ultimo, come ricorda nel ricco saggio Lo sguardo e l'opera, la spiritualità è cosa ben diversa dall'appartenenza ad un credo religioso. L'arte è di tutti, e se perfetta acquista un anonimato che la rende universale e libera, non assoggettabile. Ci sono artisti che pur rappresentando il sacro non hanno trasmesso spiritualità, altri, ritenuti lontano da Dio, vi sono passati attraverso e con loro si raggiunge una comunione speciale.
(Riflessioni scaturite dall'incontro di presentazione del suo ultimo libro, presso Spazio Comel di Latina).

di: Rosa Manauzzi


Formia: Giornalismo scolastico: Gli studenti del Liceo classico V.Pollione vincono il premio "Penne Sconosciute"
letture: 348
21 settembre 2018 di capasso1
Sperlonga: Convegno sulle "Ulcere venose croniche degli arti inferiori" Il seminario in programma venerdi 21 e sabato 22 presso la sala convegni ex chiesa S.M. Assunta. Ore12,30-19,00 e ore 08,30-14.00
letture: 461
20 settembre 2018 di Flaminio
Gaeta: P.P.I. (Punto di Primo Intervento) ULTIMO ATTO
letture: 488
20 settembre 2018 di SEL Gaeta
don antonio cairoGaeta: Quando a insultare era don Antonio Cairo Dov'era la solidarietà dei vertici della Chiesa locale durante gli anni di aggressioni del parroco di San Nilo a chiunque osasse criticarlo? (1)
letture: 3117
20 settembre 2018 di mn
Itri: Class action contro Acqualatina Venerdi 21 settembre riunione presso l'aula consiliare.
letture: 565
20 settembre 2018 di Flaminio
don antonio cairoGaeta: Le minacce a don Antonio Cairo, solidarietà e qualche dubbio Minacce al parroco per le spese sulla festa di San Nilo. E l'arcivescovo Vari stavolta scende in campo per difenderlo.
letture: 2103
19 settembre 2018 di mn
Simbolo giornata internazionale della paceGaeta: Giornata mondiale della pace INDETTA DALL'ONU
letture: 711
19 settembre 2018 di marcellino
PARTITO COMUNISTAGaeta: Rapporto sulle condizioni del lavoro stagionale 2018
letture: 716
18 settembre 2018 di Benedetto Crocco
Partito della Rifondazione Comunista - FormiaFormia: L'alloggio popolare è l'unica risposta alla crisi degli alloggi che colpisce i cittadini
letture: 663
18 settembre 2018 di PRC Formia
Golfo di Gaeta: Il PD cambia nome e Logo
letture: 1240
16 settembre 2018 di Kocis








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
dettaglio copertina
Mangiafuoco, il romanzo di formazione di Dana Neri
letture: 2312
12 marzo 2018
opera vincitrice
Premio COMEL 2016: vince Luce Genevieve Delhove
letture: 1160
02 novembre 2016
Gli artisti della V edizione
Successo per il Vernissage della mostra Lucente alluminio
letture: 870
16 ottobre 2016
immagine premio
Il grande giorno dell'arte contemporanea a Latina
letture: 2457
07 ottobre 2016
Logo Premio COMEL 2016
Selezionati i tredici finalisti del Premio COMEL 2016
letture: 1545
06 agosto 2016
opere in mostra
Latina vota il miglior artista del Premio COMEL Vanna Migliorin 2015
letture: 4184
30 marzo 2015
Giorgio Agnisola
Giorgio Agnisola, il critico d'arte che svela la spiritualità libera degli artisti
letture: 2441
29 marzo 2015
Creazione di sabbia di S. Bruno
Apre la mostra del Premio COMEL. La performance di Stefania Bruno commuove il pubblico
letture: 2347
22 marzo 2015
sand art
'Leggero come alluminio: apre la mostra collegata al Premio COMEL 2015
letture: 6193
15 marzo 2015
banner
Premio d'arte contemporanea Comel 'Vanna Migliorin' 2015: i finalisti
letture: 3328
04 febbraio 2015