Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 26/02 al 01/11 Sermoneta: Giardino di Ninfa, via alle prenotazioni online
letture: 25031
dal 23/05 al 01/11 Cisterna: Il giardino di Ninfa riapre con nuove regole e un nuovo calendario
letture: 16013
dal 01/10 al 31/10 Gaeta: Un mese tutto rosa per la prevenzione
letture: 2789
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.627
visitatori:304
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
martedì
27
ottobre
S. Fiore
Compleanno di:
sex carabinozza
sex maia
sex Pv-communica...
sex sperlongano
nel 1863: Il calcio moderno compie il suo primo giorno di vita. E' nato nella taverna londinese dei Framassoni per volontà di 11 club cittadini che fissano le regole.
nel 1904: Viene inaugurata la IRT, la metropolitana di New York. Nel primo giorno di attività la provano circa 150.000 persone.
nel 1954: Sulla rete televisiva americana ABC debutta il programma televisivo di Walt Disney. Viene intitolato "Disneyland".
dw

Home » News » Latina » Minturno » Intervista a Mimma Nuzzo (PD)
martedì 10 marzo 2015
Intervista a Mimma Nuzzo (PD)
di Alfonso Artone - La Città del Golfo
letture: 2598
Mimma Nuzzo(PD)
Mimma Nuzzo(PD)
Minturno: Non càpita sovente la fortuna di poter intervistare la propria vicina di casa e in questo caso la fortuna è stata per me doppia, anzi tripla: Mimma Nuzzo infatti, oltre ad abitare a 10 metri da me - agevolandomi non poco il compito di doverla intervistare dopo il lavoro - è anche una storica amica di famiglia. Insieme a lei inoltre, ho affrontato diverse sfide in politica come nel volontariato.
Per quanti di voi invece ancora non la conoscessero, riporto qui di seguito un suo breve profilo, che avremo modo di integrare durante l'intervista.
Mimma Nuzzo - insegnante in pensione dal 2007 con vari incarichi scolastici e sindacali è coniugata con tre figli. Consigliere comunale a Minturno (LT) e capogruppo PD nella giunta Galasso con delega all'Archivio Storico,Scuola e Volontariato (2010/2011) è attualmente consigliere comunale d'opposizione e capogruppo PD, detenendo anche la Presidenza della commissione Trasparenza e la vice Presidenza del Consiglio Comunale.

Busso al cancello e Mimma mi apre all'istante, accogliendomi con un sorriso: mi stava aspettando da una decina di minuti ma purtroppo, da quando viaggio in treno, la puntualità è diventata per me una sorta di optional troppo costoso. Mi prende sottobraccio e mi fa accomodare sotto la sua bella veranda, quindi iniziamo subito l'intervista.

"E' una vita ormai che abiti a Scauri vero? Se non sbaglio esattamente da quando sono nato, cioè quarant'anni fa ..."

"41, per l'esattezza. Arrivo a Scauri alla fine del 1974, avendo sposato Claudio Camerota, scaurese doc ed esponente storico della sinistra minturnese, ma il mio rapporto e il mio amore per la nostra città risalgono all'infanzia: venivo al mare con la mia famiglia e sognavo, già allora, di poterci vivere per sempre: Scauri o Napoli, dicevo. La bicicletta, i pantaloni, il cinema in comitiva, a ballare sui lidi ma sempre scortata da almeno uno dei miei cinque fratelli. Scauri per me era la libertà: qualcosa da raccontare alle amiche d'inverno."

"I primi ricordi limpidi che ho di te, sono come brillante insegnante alla scuola media Fedele. Parlaci un po' di quegli anni"

"Mi sono laureata nel 1973, a 23 anni all'Orientale di Napoli. All'epoca era più facile inserirsi nel mondo del lavoro, per cui ho avuto presto il mio incarico a tempo indeterminato e, subito dopo, il ruolo di insegnante; all'inizio pendolare a Latina, poi mi sono pian piano avvicinata fino ad arrivare alla Scuola Media "F. Fedele" di Scauri, dove ho insegnato per 24 anni: una vita."

"Eppure hai lasciato il lavoro molto presto, in rapporto agli standard attuali. Da cosa è stata dettata questa decisione?"

"La pensione è arrivata per scelta, a 57 anni: sentivo il bisogno di dedicarmi di più ai miei affetti familiari e alle cose di cui il lavoro mi privava."

"E poi la politica: per chi ti conosce sa che più che un impegno, per te è una vera e propria passione. Quando è nata?"

"Nel Natale del 2009, andai S. Maria Infante per raggiungere mio figlio Michele, che si trovava lì per l'evento organizzato dall'associazione di S. Maria: c'era un'atmosfera surreale; il presepe accanto alla scuola, il profumo fumante delle frittelle, l'esposizione di prodotti artigianali e, soprattutto, tanta gente e calore umano. Apprezzai il senso di comunità che a Scauri, paese di mare, non si avverte, ma si disperde. Iniziavo, in quel periodo, a sentire la voglia di impegnarmi in prima persona per dare un contributo al mio paese che, con quotidiana sofferenza, vedevo morire. Del resto, sia nella mia famiglia originaria sia in quella acquisita, che si parlasse di sport o di politica, il dibattito era sempre vivo; a volte duro, ma sempre rispettoso e civile. Anche i miei tre figli, come il padre, hanno sostenuto la mia scelta di impegnarmi attivamente in politica."

"Il sostegno della famiglia è fondamentale, soprattutto per una donna: ancora oggi infatti, soprattutto nel nostro territorio, la politica al femminile, rappresenta un mezzo tabù. Se poi aggiungiamo che sei madre e nonna, gli ostacoli e i preconcetti che hai dovuto superare devono essere stati davvero tanti."

"Sono oggettive le difficoltà che incontra una donna che vuole fare politica e a Minturno, soprattutto stando in un partito da sempre all'opposizione consiliare, è ancora più dura. Personalmente cerco di conciliare in tutti i modi il mio ruolo di madre, di moglie, donna e ... nonna, cercando di contribuire a consegnare un paese migliore alle generazioni future. Non condividevo in pieno il discorso delle cosiddette quote rosa ma oggi, partendo dalla mia personale esperienza, credo che siano una necessità. Viviamo, specialmente in realtà come la nostra, una dimensione maschilista della politica che, senza la parità di genere, rimane monca. Nel 2010 sono stata la prima donna ad essere eletta dopo un vuoto di genere di addirittura 36 anni e, anche nel 2012, sono stata l'unica donna a entrare in Consiglio Comunale. Quanto affermo è, per me, motivo di grande orgoglio, mai di presunzione. Speravo di farcela, ma non ne ero sicura.
Proprio in virtù di questa "affermazione elettorale" ho sentito forte la responsabilità di impegnarmi senza risparmio in questo incarico, per ripagare la fiducia che mi è stata conferita dai miei concittadini."

"La tua prima esperienza è stata con la giunta Galasso, durata meno di due anni, e senza l'appoggio politico della maggioranza del consiglio comunale: parlaci di quel periodo."

"Nel 2010 chiesi all'allora sindaco Galasso di assegnarmi la delega all'Archivio Storico, considerato il degrado in cui si trovava e ancora si trova. Riuscii ad avviare l'iter burocratico per tutti i dovuti permessi: una lunga e mortificante storia che non vede ancora conclusione, perché - erroneamente - non si ritiene produttivo investire nella valorizzazione del nostro patrimonio. La commissione Cultura, di cui sono componente, è impegnata su questo fronte, con risultati lenti e investimenti inadeguati. Durante la giunta Galasso ho frequentato con costanza il Palazzo per capirne i meccanismi di funzionamento e fui colpita da situazioni incresciose ancora oggi irrisolte. Quella breve parentesi amministrativa fu un'occasione perduta per il nostro paese. Non avevamo la maggioranza consiliare e il Sindaco era troppo occupato a traghettare pur di governare. Troppi i compromessi che ne tenevano in bilico la sopravvivenza: la cosa migliore per lui sarebbero state le dimissioni volontarie. Azione che io chiesi anche all'allora Presidente del Consiglio per i noti fatti dello scandalo dei rifiuti: dopo questa iniziativa personale fui emarginata. Per questo, mi autosospesi dalle deleghe per dare un messaggio forte alla Giunta. Poi le cose andarono come tutti sappiamo e arrivò il Commissario Prefettizio, altra speranza disillusa per Minturno."

"Veniamo ad oggi. Pur facendo parte del primo partito nazionale, sei una dei pochissimi consiglieri di opposizione alla giunta Graziano, sostenuta - tra alti e bassi- dalla stragrande maggioranza del Consiglio. Come interpreti questo ruolo?"

"Nel mio ruolo di consigliere di opposizione alla giunta Graziano, ho sempre pensato di pormi in maniera costruttiva. In un paese democratico chi vince governa. Purtroppo la giunta Graziano in questi quasi tre anni ha mal governato. Ho presentato numerose interrogazioni ovviamente quasi tutte inascoltate e mi riservo, come del resto ho già fatto in altre note occasioni, di rivolgermi agli organi superiori per avere le dovute delucidazioni sulla mancanza di trasparenza amministrativa."

"Nel numero di Gennaio, il nostro Direttore ha scritto una lettera aperta schietta e a tratti molto dura nei confronti del primo cittadino, Paolo Graziano. L'hai letta? cosa ne pensi?"

"L'ho letta e ho apprezzato molto il fatto che Marcello abbia non solo avuto il coraggio di parlare senza peli sulla lingua (dote che certo non gli manca), ma soprattutto che abbia scritto questa lettera sollevando osservazioni costruttive, tramite una analisi puntuale. Nei contenuti, la condivido pienamente: la maggioranza attuale a Mniturno, è inefficiente e in ritardo su tutti i fronti, inadempiente sul rispetto delle norme quanto al conferimento degli incarichi al personale e all'utilizzo delle risorse economiche. Che sperpera sulle spese legali. Che non rendiconta sui debiti fuori bilancio. Che tiene in piedi servizi scaduti da tempo e non indice nuove gare. Che continua i giochini degli incarichi ai limiti della soglia consentita. Che non ricorre, quindi, ad affidamenti pubblici. Che mortifica una parte dei dipendenti, quelli più deboli, per es. gli ex LSU. Che non si è battuta per il mantenimento dell'Ufficio del Giudice di Pace. Che ostenta incompatibilità nel conferimento degli incarichi di responsabilità dei servizi. Che sistematicamente elude le direttive dell'Associazione Nazionale Anticorruzione, che fa capo al magistrato, dr. Raffaele Cantone. Che è assente sulla politica del mare e sul degrado del territorio. Che ha avallato il trasformismo. Che non ha un assessorato alla Cultura, al Turismo e all'Urbanistica. Che non ascolta la voce delle donne, dei giovani e dei disabili. Che non garantisce le pari opportunità. E questi sono solo esempi.

"Sei molto dura nella tua analisi, ma non avevo dubbi. Qualche risultato positivo ottenuto da questa giunta?"

"Risultati, seppur minimi, sono stati raggiunti grazie all'opposizione: ho personalmente sostenuto l'apertura del canile comunale e sollecitato un bando per le adozioni dei cani con sgravio di tasse, anche se ritengo che i costi del randagismo non sono adeguatamente controllati - spendiamo più di mille euro al giorno per questa voce - e che la Giunta ha operato in maniera non aderente alle proposte avanzate in sede di Consiglio Comunale. Accanto a ciò, come opposizione stiamo mantenendo in costante stato di allerta gli organismi di controllo interno. Ho personalmente portato all'attenzione dei vertici del mio partito il problema dell'area ex Sieci e siamo pertanto in attesa che se ne discuta al Senato."

"Eppure il sindaco Graziano, e tutto il Consiglio Comunale, è stato eletto con un grande consenso popolare. Pensi che abbia mantenuto le promesse, per lo meno quelle dei suoi elettori?"

"Credo che il Consiglio Comunale di Minturno sia stato delegittimato nelle sue funzioni: questo comporta mortificazione per chi si impegna e delusione nei cittadini che attendono soluzioni e provvedimenti per la rinascita del territorio. Come ben sai, stiamo assistendo ad un proliferare di associazioni e di comitati, che si fanno promotori di proposte e di iniziative lodevoli, colmando il vuoto della Politica: ciò comporta, ovviamente, il sacrificio personale di molti, lasciando tuttavia sperare in un futuro migliore e diverso."

"Qual è allora la tua ricetta per migliorare il futuro della politica Minturnese?"

"Sono sempre più convinta che sia necessario, urgente e improcrastinabile il rinnovamento della classe politica. Purtroppo i consiglieri giovani della maggioranza attuale non hanno il coraggio di opporsi al vecchio imperante sistema minturnese fondato sul clientelismo. Credo che nelle prossime elezioni amministrative ci sarà un grande schieramento della società civile: questo sarà l'unico modo per il vero rinnovamento, sempre che non prevarranno personalismi ed egocentrismi. Vivo certamente un' esperienza umana intensa, il più delle volte non gratificante, ma sento che il vento cambierà e che non sarà stato tutto inutile."

Ringrazio Mimma per la sua proverbiale schiettezza; lei mi accompagna al cancello, e attraverso la strada. La cena mi aspetta: mi sembra già di sentirne il profumo.

Alfonso Artone
INTERVISTA INTEGRALE COMPARSA SU LA CITTA' DEL GOLFO

postato da: aartone  


Locandina dell'EventoMinturno: Mostra evento nel Castello Baronale di Minturno su 'Il Minturnese' Mostra-Evento dal 2 all'11 ottobre 2020 (1)
letture: 2991
29 settembre 2020 di descartes
Minturno: UNIAMOCI!!!! UNO PER TUTTI, TUTTI PER UNO (1)
letture: 2970
25 agosto 2020 di zero
Particolare del Teatro romano (di Maria CAPUANO)Minturno: In programma il CONCERTO in ossequio ad Ennio MORRICONE venerdì 21 agosto alle ore 20,30 Così Luciano Lombardi scrive del Maestro Ennio Morricone: La Sua musica, puro diletto dello spirito, va oltre ogni trattato d'armonia...
letture: 3297
18 agosto 2020 di descartes
DiavolangeloMinturno: Scauri, il basket riparte dalla Fortitudo Quando lo sport è una fede
letture: 3861
20 giugno 2020 di Michele Ciorra
Mi.Cio.Minturno: Il Basket Scauri cede il titolo alla US Centro Basket Catanzaro Finisce un'era ma ...
letture: 3644
20 giugno 2020 di Michele Ciorra
DiavolangeloMinturno: Salvatore Riso, eccellenza canora, e non solo, minturnese Viviamo in un paese fantastico ma non lo amiamo abbastanza.
letture: 4112
08 giugno 2020 di Michele Ciorra
Caricatura di Mi.Cio. opra di Luigi MausoliMinturno: Minturno, Stefanelli a tutto tondo per "Ilfarooline" Video intervista in diretta streaming
letture: 3794
25 maggio 2020 di Michele Ciorra
Caricatura di Luigi MausoliMinturno: Minturno e Sud Pontino, estate in mascherina? Il giorno 18 si sapranno le misure da adottare. Almeno si spera. (4)
letture: 3135
13 maggio 2020 di Michele Ciorra
DiavolangeloMinturno: Minturno, tempi lunghi per la bonifica delle discariche abusive La zona cmq va messa in sicurezza.
letture: 2993
13 maggio 2020 di Michele Ciorra
DiavolagneloMinturno: Minturno. Discariche abusive addio Tempi lunghi ma ...
letture: 2988
08 maggio 2020 di Michele Ciorra








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Mimma Nuzzo(PD)
Intervista a Mimma Nuzzo (PD) (5)
letture: 2599
10 marzo 2015
L'Antologia del Premio Dragut 2014
Premio Dragut 2014
letture: 2409
10 ottobre 2014
12 Luglio zona scogliera, Scauri(LT)
A Scauri sbarcano i Pirati! (1)
letture: 3746
10 luglio 2014
il logo del premio Dragut
Premio Dragut 2014
letture: 2932
30 maggio 2014
Finale Tim Cup
letture: 2013
15 maggio 2014
La copertina di Lara Artone
Minturno è Traetto: Luoghi, Storia, Arte, Folklore
letture: 2098
15 maggio 2014
l'Archeologa Scarpellino
La Ricostruzione urbanistica nella Gaeta Medievale
letture: 3276
14 aprile 2014
il giallista Alfonso Artone
Alfonso Artone vince il "Belgioioso Giallo" (3)
letture: 2633
01 ottobre 2010
Alfonso Artone
Bioetica e divulgazione scientifica (1)
letture: 2731
06 agosto 2009
Alfonso Artone, Nato a Scauri il 27/06/1974, lavora in ANCI ed è educatore ACR a Scauri (LT)
Alfonso Artone presenta il giallo gli Angeli di Rock Castle al XIII SCAURITANUM (2)
letture: 3056
25 giugno 2009


Commenti: 5

i commenti alle news sono visionabili solo dagli utenti registrati


Copyright © 2002 - 2020 TeleFree.iT info: info@telefree.it
Web site engine's code (PML) is Copyright © 2003 - 2020 by LiveWeb.iT

powered by LiveWeb.it