Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 26/02 al 01/11 Sermoneta: Giardino di Ninfa, via alle prenotazioni online
letture: 21946
dal 23/05 al 01/11 Cisterna: Il giardino di Ninfa riapre con nuove regole e un nuovo calendario
letture: 12939
dal 20/07 al 20/10 Roccasecca dei Volsci: ROCCASECCA dei VOLSCI (LT), per il 400° anniversario del Cardinale Massimo
letture: 2869
26/09 Roma: "Adotta un amico" all'oasi felina di Portaportese
letture: 418
dal 26/09 al 27/09 Spettacoli e Cultura: Ricco calendario di eventi nei musei civici romani per le Giornate Europee del Patrimonio
letture: 160
03/10 Pomezia: Le Parole di Lavinia, Festival e Premio Letterario al femminile
letture: 380
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.627
visitatori:344
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
sabato
26
settembre
S. Amanzio
nel 1957: A New York debutta "West Side story", un musical liberamente tratto da "Romeo e Giulietta" di Shakespeare.
nel 1964: L'Inter vince la coppa Intercontinentale battendo l'Independiente nella "bella" di Madrid 1-0, gol di Corso nei supplementari.
dw

Home » News » Latina » Golfo di Gaeta » Il Caro Estinto ...
mercoledì 01 ottobre 2014
Il Caro Estinto ...
... o meglio, la Cara Estinta
letture: 4033
Golfo di Gaeta: A un anno dalla prematura e dolorosa scomparsa di Colei che rischiarava le tenebre del Golfo, voglio ricordarLa a coloro che, dopo troppo frettolose esequie, ne hanno dimenticato finanche il nome: Giustizia.
Età dell'oro
Sembra trascorso un millennio, eppure abbiamo vissuto un'era felice.
C'era il Pretore: una sede a Minturno, una sede a Gaeta, una sede a Fondi ... e poi le sedi distaccate a Formia (biblioteca comunale con vista sul Golfo) e a Ponza, di fronte la Chiesa di San Silverio.
Tutto il territorio era coperto e si sentiva protetto; certo era una Giustizia casareccia, un po' alla buona, le sedi erano improvvisate in locali concessi dai comuni, a Minturno come a Fondi e come a Gaeta, dove peraltro i Pretori, con le loro famiglie, dimoravano all'ultimo piano dell'edificio comunale, dove successivamente fu collocato l'archivio degli uffici giudiziari.
I Pretori avevano ampie competenze e in ogni Pretura si discutevano anche le cause di Lavoro.
Le forze dell'ordine avevano un autorevole e diretto punto di riferimento locale, con evidente vantaggio per la tranquillità del comprensorio.
Per le cause di maggior valore si andava a Latina, ma solo una volta per settimana, il martedì. Sembra incredibile, ma a quei tempi c'era reciproco rispetto tra la Magistratura e gli avvocati e i Giudici non avevano alcun problema a evitarci inutili trasferte e accavallamento di impegni professionali, concentrando le udienze nello stesso giorno per chi proveniva dalla nostra area.
Non era stata ancora realizzata la galleria e c'era l'abitudine di fermarsi a Terracina per la colazione.
Non esistevano ancora gli autovelox...
Fosche nubi si manifestavano all'orizzonte e passammo nella
Età del bronzo
Ovvero la fregola delle riforme: l'antipasto è con la legge (n.30/1989) con cui fu soppressa la pretura mandamentale e istituita la pretura circondariale. Si fa strada un principio che si rivelerà pernicioso: accentramento.
In sostanza scompaiono le sedi distaccate (Formia e Ponza) mentre le sedi di Minturno e Fondi sono dotate di nuovi palazzetti di giustizia.
Si vivacchia.
A Latina cominciano a fissarci le udienze anche di giovedì.
Le riforme incalzano e finalmente si arriva alla soppressione del Pretore per assistere alla nascita del Giudice Monocratico (decreto legislativo 51/1998).
Soppresse le sedi di Minturno e Fondi, a Gaeta viene istituita la sezione distaccata del Tribunale di Latina. Molti gioiscono per la promozione. In realtà una gran fregatura; una sorta di pretura amputata di molte funzioni.
Ci portano via la sezione di lavoro. Il giudice monocratico non ha alcun contatto con le forze dell'ordine. Ci viene negato il presidente della sezione, con la conseguenza di non poter trattare le materie di competenza collegiale e le separazioni e intuibili conseguenze anche sulla organizzazione interna degli uffici giudiziari dipendenti da Latina. Diventa difficile reggere l'aggravio di carico determinato dagli accorpamenti territoriali.
Si dovrebbe lottare strenuamente per ottenere la sede autonoma di tribunale, potrebbero esserci tutti i presupposti, territoriali e di popolazione, e potremmo finalmente tagliare il cordone ombelicale con Latina.
Ma nessuno si muove. A partire dagli avvocati che ignorano pur evidenti segnali del pericolo incombente. Passando per i politici prodotti dal nostro territorio (deputati e senatori).
La sezione di Tribunale si trasferisce nella nuova sede di Calegna.
A Latina le udienze vengono ormai fissate per ogni giorno della settimana.
I ministri di grazia e giustizia fanno a gara per partorire riforme e riformine, una peggiore dell'altra.
Si entra nella
Età della pietra
Siamo all'epilogo ed è storia recente. Il principio dell'accorpamento si evolve sotto la spinta dei vertici della magistratura - i macro tribunali sono un ambito centro di potere - e nell'indifferente ignoranza dei politici, preoccupati di preservare traballanti privilegi.
Il decreto legislativo 155/2012 dispone la soppressione delle sedi distaccate di Tribunale.
Gli avvocati incredibilmente non insorgono e si limitano e chiedere aiuto a Latina (!).
I politici ignorano il problema e a Formia assistiamo a una veemente campagna elettorale per le comunali 2013, dove neanche uno dei sette (se non sbaglio il numero) candidati ha la decenza di intervenire sull'argomento: eppure la Giustizia dovrebbe costituire un diritto inalienabile per i cittadini...
La protesta della categoria forense si manifesta solo negli ultimi mesi, con l'inutile occupazione della sede di Calegna, quando i giochi sono ormai conclusi.
Il 13 settembre 2013 viene soppressa la sede di Gaeta.
Con sommo rispetto per la popolazione locale, lo smaltimento delle cause pendenti viene affidato al Tribunale di Latina, mentre le nuove controversie sono affidate alla cognizione del Tribunale di Cassino (complimenti ai ciociari per il brillante salvataggio del loro tribunale, un esempio da seguire). Uno smembramento giurisdizionale che si protrarrà per anni. Un territorio dove la provincia, prefettura compresa, non corrisponde al comprensorio giudiziario. Il controllo sul nostro territorio ormai evanescente nell'accavallarsi di opposte competenze.
Famiglie sul lastrico. Non solo avvocati, ma tecnici e professionisti che nella collaborazione col mondo giudiziario, soprattutto in tempo di crisi, trovava mezzo di sostentamento.
Soprattutto una violazione del diritto costituzionale (art. 3 tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge) e un conseguente danno per tutta la popolazione locale.
Già i costi procedurali - contributo unificato, registrazione, consulenze - impediscono ai meno abbienti l'accesso al sistema giudiziario: l'incremento provocato dalla distanza del tribunale è insostenibile per troppi cittadini. Aumentano i costi di spostamento, le notifiche, i rimborsi per gli ausiliari: aumenta tutto. In un clima surreale, dove i magistrati, distanti dai luoghi di causa, difficilmente vi accederanno mai di persona, ignorandone gli aspetti sostanziali: in parole povere ben diverso è avere cognizione diretta dei fatti e dei luoghi, dall'averne per relato da terze persone.
Da una parte chi ha potenzialità economica e dall'altra i poveri cristi.
Splendida riforma!
Per fortuna si approssima una ulteriore riforma, che come le altre, ci farà rimpiangere le precedenti.
Per fortuna che non manca mai qualche illuminante convegno a ricordare l'impegno locale su tutti i temi ipotizzabili, dalle infiltrazioni malavitose alla tutela dell'ambiente.
Per oggi raccogliamoci per una preghiera alla memoria della cara estinta.
Francesco Melisurgo

di: Francesco Melisurgo


Golfo di Gaeta: Scompare il dott. Antonio Soscia primario di Ginecologia presso il "Dono Svizzero" di Formia Professionista tanto stimato, è stato un uomo sinceramente amato da migliaia di pazienti e conoscenti
letture: 3188
19 luglio 2020 di Flaminio
Isola di VentoteneGolfo di Gaeta: Viabilità e collegamenti marittimi, approvato odg del presidente Trano
letture: 2396
10 luglio 2020 di Raffaele Trano Portavoce M5S
Copertina del romanzoGolfo di Gaeta: Il romanzo di Tommaso Campanella di Dante Maffìa La brace e l'alchimia
letture: 4420
14 giugno 2020 di computer
Golfo di Gaeta: Da Gaeta a Montecarlo per dirigere l'I.H.O. Soddisfazione a Gaeta e a Itri, dove è vissuto, per la nomina del contrammiraglio Luigi Sinapi a direttore mondiale
letture: 4032
11 giugno 2020 di Flaminio
Er ZingaGolfo di Gaeta: LA PIETRA DI ZINGARETTI .
letture: 5121
09 giugno 2020 di Kocis
.Golfo di Gaeta: UN CONTE NEL PALLONE -
letture: 4161
29 maggio 2020 di Kocis
Evviva i LIBRI!Golfo di Gaeta: Il Maggio dei Libri X edizione dell'iniziativa nazionale di promozione alla LETTURA
letture: 12302
01 maggio 2020 di Sandra Cervone
In copertinaGolfo di Gaeta: Cantico rupestre Recensione di Simone Lucciola alla nuova raccola poetica di Sandra Cervone
letture: 2638
23 aprile 2020 di Sandra Cervone
Golfo di Gaeta: Lilly Brogi parla di Modigliani. L'anima dipinta. Carmen Moscariello e il suo "Modigliani L'anima dipinta
letture: 3559
10 aprile 2020 di computer
Iannotta, D'Urso, Buommino e MallozziGolfo di Gaeta: Luigi Buommino, un maestro a tutto ... legno Un maestro a tutto tondo.
letture: 2242
04 aprile 2020 di Michele Ciorra








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
viva villa
Lettera aperta al Sindaco di Formia (2)
letture: 3664
23 luglio 2018
Terra in bocca
Colonna sonora per una campagna elettorale
letture: 2816
15 gennaio 2018
Mario 'o pazzo (1)
letture: 3562
31 maggio 2015
La provvida sventura
letture: 3630
07 dicembre 2014
Il Caro Estinto ... (3)
letture: 4034
01 ottobre 2014
honi soit qui mal y pense (5)
letture: 3436
14 dicembre 2013
Che strano... mentre tutti si muovono, si dimenano, si agitano, qui da noi calma piatta! (1)
letture: 3332
10 dicembre 2013
Tutti querelano tutti
letture: 3395
23 novembre 2013
Atti osceni in Luogo Pubblico (13)
letture: 4596
09 luglio 2013
Analisi del risultato elettorale da parte di un cittadino qualunque. (2)
letture: 4421
15 giugno 2013


Commenti: 3

i commenti alle news sono visionabili solo dagli utenti registrati


Copyright © 2002 - 2020 TeleFree.iT info: info@telefree.it
Web site engine's code (PML) is Copyright © 2003 - 2020 by LiveWeb.iT

powered by LiveWeb.it