Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 18/11 al 29/02 Formia: All'Ariston di Gaeta tutto pronto per la Stagione Teatrale 2019-20
letture: 15061
dal 10/01 al 19/04 Golfo di Gaeta: XX corso di fotografia digitale
letture: 7870
dal 08/02 al 01/03 Itri: Ad Itri torna Sipario d'Autore Rassegna d'Arte e Spettacolo.
letture: 3343
dal 14/02 al 25/02 Pomezia: A Pomezia i festeggiamenti per Carnevale e San Valentino
letture: 1298
29/02 Formia: Lettere di Rainer Maria Rilke e Lou Andreas-Salomé
letture: 834
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.613
visitatori:363
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
martedì
25
febbraio
Compleanno di:
sex amopene
sex Brunodj
sex FEBBRAIO
sex romas
nel 1836: Samuel Colt riceve il brevetto per una pistola a cilindro rotante, che contiene polvere da sparo e pallottole in 6 differenti tubi.
nel 1963: "Please please me" dei Beatles è il loro secondo disco pubblicato in America. Ma per la fretta alcune etichette contengono un errore di stampa: c'è scritto "The Beattles", e scatta la caccia dei collezionisti.
dw

Home » News » Webzine » Cinema e Teatro » Cinema, l'Italia perde la facc...
martedì 13 novembre 2012
Cinema, l'Italia perde la faccia
Corsicato e Placido: il flop dei film nostrani.
letture: 3474
Marco Müller
Marco Müller
Cinema e Teatro: Gli applausi degli amici si mischiano ai «buuu» dei cinefili nella mattutina proiezione per la stampa, ma è soprattutto l'invettiva di un critico, gridata ad alta voce sui titoli di coda, a essere subito raccolta dalle agenzie e spedita in Rete. «Buffoni! Così ammazzate il cinema italiano».
Il destinatario? Pappi Corsicato e il suo Il volto di un'altra, in concorso al settimo Festival del cinema di Roma, il primo pilotato da Marco Müller dopo gli otto anni veneziani.
Corsicato, napoletano, classe 1960, è un beniamino del direttore, diciamo un protegé: infatti a Venezia 2008 Müller direttore aggiunse in extremis al trio tricolore in gara Il seme della discordia. E forse non gli fece un gran piacere.

IL CINEMA ITALIANO MALRIDOTTO. Poi, certo, non sarà Il volto di un'altra ad uccidere il cinema italiano, già abbastanza malridotto sul piano degli incassi e anche della qualità. Ormai sembrano un successo i 4,6 milioni di euro totalizzati da Viva l'Italia di Massimiliano Bruno in due settimane.

CINEPANETTONE RIVEDUTO E CORRETTO. Tutto è relativo, e forse non è un caso che per la prima volta Aurelio De Laurentiis fatichi a trovare le sale natalizie per il suo cinepanettone riveduto e corretto, cioè Colpi di fulmine.
Però, certo, in molti si sono chiesti che ci facesse in gara il film di Corsicato: la solita zuppa cinefila e grottesca, con personaggi bizzarri, un spruzzata di kitsch e una pioggia di liquami castigatori nel finale.
Bisognerà attendere febbraio 2013 per vederlo in sala, il che rischia di far ulteriormente invecchiare la storia. Un po' come è successo a Reality di Matteo Garrone, fermatosi a soli 2 milioni di euro nonostante il premio al festival di Cannes.
Pappi Corsicaro sul set „ Il volto di un'altra
Pappi Corsicaro sul set „ Il volto di un'altra" insieme con Laura Chiatti
Il paradosso di Laura Chiatti e la chirurgia estetica

Intanto spunta una notizia. Laura Chiatti si è rifatta le tette: «Perché ero dimagrita un po' troppo» confessa. Solo che nel film Il volto di un'altra, girato due estati fa, mostra ancora le vecchie, neanche così disprezzabili. Il tutto suona come un curioso paradosso, trattando la commediola di chirurgia estetica, di cliniche esclusive, di show televisivi sulla bellezza, di spettacolarizzazione della cronaca, di giostre mediatiche.

UNA RIFLESSIONE SUL CONTEMPORANEO. Per nulla turbato dai fischi all'anteprima per i critici, il 52enne Corsicato ha spiegato: «Il film nasce da una giocosa riflessione sul contemporaneo, mescolando vari generi che vanno dalla commedia romantica americana al cinema di costume italiano». Il titolo dichiaratamente "alla Almodóvar" non deve sorprendere.
Da una vita il regista trae ispirazione dal cinema del divino Pedro, che sul tema, del resto, ha già girato il non troppo riuscito La pelle che abito.
Ne Il volto di un'altra la bionda Laura Chiatti è una famosa conduttrice televisiva in calo di ascolti col suo Bella Show, reality sulla chirurgia estetica. «La tua faccia ha stancato» sentenzia il produttore, e lei se lo mangerebbe vivo.

IMBROGLIARE I FAN, IN DIRETTA. Ma un incidente d'auto, causato da un maldestro idraulico con velleità da cantante, la rimette subito in gioco. Il suo viso non è affatto sfigurato, però il marito e chirurgo René, incarnato da Alessandro Preziosi, largheggia in bende e altera momentaneamente la realtà con mirate punturine per frodare l'assicurazione. L'idea è di operare in diretta la star, imbrogliando i fan, per rialzare l'audience e incassare allo stesso tempo 10 milioni di euro.
Intanto succedono strane cose nella clinica di lusso Belle Vie, sotto le montagne del Tirolo perché fa più "gotico", dove si muovono nel bosco attiguo, simili a fantasmi bendati, uomini e donne appena ringiovaniti dal bisturi e alleggeriti dai lassativi.

UN TENTATIVO DI MESCOLARE TUTTO. Corsicato sostiene di aver voluto «raccontare l'insensatezza in cui ci muoviamo oggi». S'intende - non sia mai - «senza uno sguardo retorico o moralistico».
In realtà Il volto di un'altra è il solito pastiche cinefilo nel quale far confluire di tutto: i prediletti mélo di Douglas Sirk, L'asso nella manica di Billy Wilder, Occhi senza volto di Georges Franju, Il grande Lebowski dei fratelli Coen nella scena del sogno coreografato, qualche sequenza in bianco e nero per una battuta surreale, il solito balletto vagamente gay, tante maschere che sarebbe meglio non definire "pirandelliane", perfino il celebre servizio fotografico Makeover Madness che Steven Meisel compose per Vogue.
«Attingo da tutto, poi rielaboro e ricompongo» teorizza Corsicato, dribblando ogni domanda. Per la serie: potrebbe essere così ma anche no, il finale è aperto, tutto è finzione, chissà se lei si redime, lui è una specie di Faust, eccetera.


L'irrefrenabile ansia di butture un occhio all'orologio

A suo agio solo su tacchi vertiginosi, Chiatti dice di detestare le ballerine, che la farebbero apparire bassina. «Piuttosto che indossarle preferirei donare un rene» scherzava sul set e la battuta è così piaciuta a Corsicato da finire nel film, dove non poteva mancare l'attrice-feticcio del regista, Iaia Forte, nei panni di una suona scostumata e tirannica che fa la cresta su tutto.
Il volto di un'altra dura solo 84 minuti, ma francamente è difficile non guardare l'orologio.

L'INFULENZA FRANCESE CON STONATURE ITALIANE.
Purtroppo, dopo una frenetica sparatoria iniziale girata all'americana, si guarda l'orologio anche con Il cecchino, il poliziesco, fuori concorso al Festival, che il nostro Michele Placido è andato a girare in Francia, forte del credito acquisito con Romanzo criminale e Vallanzasca.
Siamo dalle parti dei Senza nome di Melville, quello che i francesi definiscono polar, un genere che i francesi praticano con sicuro mestiere. Vedere per credere i recenti L'immortale di Richard Berry o L'ultima missione di Olivier Marchal.

UN COPIONE CHE FA ACQUA DA TUTTE LE PARTI. Pur potendo usufruire di un cast all-star costruito attorno a Daniel Auteuil e Mathieu Kassovitz, rispettivamente nei ruoli di un poliziotto ulcerato per la morte del figlio e di un ex cecchino dell'esercito specializzatosi in rapine, resta alla superficie del genere, senza coglierne lo spirito epico, fors'anche a causa di un copione che fa acqua da tutte le parti e tira in ballo perfino un sadico serial-killer di donne. Si vede che nessuno ci crede granché.
Nonostante il notevole budget da 14 milioni di euro, Il cecchino, anzi Le guetteur, in Francia è andato maluccio, solo 400 mila spettatori, per un incasso di 4 milioni di euro, ma pare sia stato venduto bene all'estero.
Placido, nel definirsi «un buon professionista e non un autore in senso alto», confessa d'essersi divertito a girare un film di cui «non ho scritto un rigo».

MAGARI UN FILM SU DELL'UTRI. Poi la consueta polemica: «Io starei più volentieri a lavorare qui in Italia, per fare, che so, un film su Marcello Dell'Utri, vorrei capire perché è messo così sotto osservazione dai giudici. Gli americani già l'avrebbero fatto. Ma da noi c'è troppa autocensura, anche da parte degli autori».
C'è da augurarsi a questo punto che, dopo l'avvio con il promettente Alì ha gli occhi azzurri di Claudio Giovannesi, la selezione italiana in concorso si risollevi con E la chiamano estate di Paolo Franchi, di cui molto si parla per alcune scene scabrose e di insistita nudità riguardanti Isabella Ferrari.

IL RITRATTO DI CARLO VERDONE. Anche perché, tolto Carlo!, il divertente e non compiaciuto ritratto di Verdone firmato da Gianfranco Giagni e Fabio Ferzetti, non è che gli altri titoli della sezione autarchica "Prospettive Italia" abbiano convinto: specialmente il debutto alla regia di Carlo Lucarelli col suo ambiziosetto L'isola dell'angelo caduto ambientato in un'isola di confino durante l'epoca fascista.

Fonte: lettera43

di: TF Press


locandina Lazio ti porta al cinemaCinema e Teatro: La Regione Lazio ti porta al cinema Cinema scontato e biglietti omaggio
letture: 1969
03 ottobre 2018 di simonilla
 Cinema e Teatro: I racconti di Bronx Film alla Casa del Cinema Rassegna di documentari e cortometraggi
letture: 1354
10 gennaio 2017 di accordieDISACCORDI
Cinema e Teatro: Chi è Stefano Simondo? Un personaggio in cerca d'autore...
letture: 1811
01 settembre 2016 di matoo
 Cinema e Teatro: Stefano Simondo intervista Tg3 Rai Regione L'attore Romano d'adozione su Rai Basilicata parla del film sulla tragedia di Balvano (Potenza)
letture: 1673
03 gennaio 2016 di matoo
Locandina dello spettacolo ChocolatCinema e Teatro: La Compagnia Teatrale dell'ITS Bianchini di Terracina mette in scena CHOCOLAT Il 3 di Giugno alle ore 20,30 presso l'Aula Magna del Liceo Scientifico L. Da Vinci di Terracina
letture: 3848
24 maggio 2015 di philleas
Cinema e Teatro: SENZA SIPARIO IL MALATO IMMAGINARIO al Teatro Remigio Paone Formia 20 Dicembre ore 20:30 21 Dicembre ore 18:00
letture: 3519
18 dicembre 2014 di Teatro Bertolt Brecht
Cinema e Teatro: 10 E LODE: Il teatro per le scuole "Santa Claus e la maledizione del Faraone" 4 dicembre 2014 Teatro Ariston, Gaeta
letture: 3533
02 dicembre 2014 di Teatro Bertolt Brecht
Cinema e Teatro: Stagione senza sipario: In fondo agli occhi 15 Novembre ore 20:30 16 Novembre ore 18:00 Teatro Remigio Paone, Formia
letture: 3720
13 novembre 2014 di Teatro Bertolt Brecht
De Sica leggenda del Neorealismo. L'artista che reinventò il cinemaCinema e Teatro: De Sica leggenda del Neorealismo. L'artista che reinventò il cinema Ricordo del regista a 40 anni dalla morte
letture: 3026
13 novembre 2014 di TF Press
Il brindisi di Leo DiCaprio nel film Cinema e Teatro: Il "Bloody Mary" compie 80 anni. Segnò la fine del probizionismo New York festeggia la bevanda ispirata alla feroce Maria Tudor. Il primo brindisi fu al King Cile Bar dell'hotel Saint Regis. Poi il boom nei ristori jazz club
letture: 2910
13 ottobre 2014 di TF Press








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Fabrizio Macaro
Fondi e Monte San Biagio, convenzione per creare biblioteche digitalizzate
letture: 2339
14 ottobre 2015
Gaeta / Iguana in libertà su Monte Orlando
Gaeta / Iguana in libertà su Monte Orlando (1)
letture: 2415
14 ottobre 2015
Polizia di Stato di Gaeta, si lavora per la nuova sede.
Polizia di Stato di Gaeta, si lavora per la nuova sede.
letture: 2386
14 ottobre 2015
Stangata al peschereccio illegale
Stangata al peschereccio illegale (2)
letture: 2560
14 ottobre 2015
Ponza, Laziomar i dati del sindaco Vigorelli
Ponza, Laziomar i dati del sindaco Vigorelli "E' boom di passeggeri"
letture: 2349
14 ottobre 2015
Formia - Esce in tutto il mondo
Formia - Esce in tutto il mondo "Dictator, l'ultimo atto della trilogia su Cicerone
letture: 2341
14 ottobre 2015
Formia / Il progetto
Formia / Il progetto "Formia Smart City" alla fiera della città intelligente (1)
letture: 2372
13 ottobre 2015
Stop fumo in auto con bimbi e donne in gravidanza
Stop fumo in auto con bimbi e donne in gravidanza (1)
letture: 2364
13 ottobre 2015
Renzi, contante libero: limite da 1000 a 3mila euro
Renzi, contante libero: limite da 1000 a 3mila euro (3)
letture: 2229
13 ottobre 2015
Film
Film "Un nuovo inizio" di Francesco e Gianmarco Latilla... "Una storia dura dei nostri tempi"
letture: 2782
13 ottobre 2015